Rassegna Stampa

Garcia fa l’esorcista

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 16-12-2013 - Ore 07:58

|
Garcia fa l’esorcista

«Sono ambizioso e a Milano voglio altri tre punti». La caccia di Garcia a Conte riparte da San Siro dove due mesi fa la sua Roma (con l’Inter) ha ottenuto sul campo il diploma di anti-Juve e dove Totti ha segnato il suo ultimo gol prima dell’infortunio.

Il capitano, già 14 gol a Milano, dovrebbe tornare dal primo minuto proprio stasera anche se Garcia frena: «Sia lui che Destro non hanno una partita intera nelle gambe. Vedremo. La cosa interessante è che ha fatto una settimana di allenamento intera diversamente da quella scorsa. Così sembra più pronto per aiutare la squadra e per dare il meglio di se stesso, ma non è al 100%». Solo pretattica? Probabile anche perché a centrocampo mancherà un costruttore di gioco come Pjanic, squalificato. «Ma chi giocherà al posto di Miralem non è più debole. Con Francesco però siamo più forti anche se col Milan non sarà facile, ma prendere i tre punti è il nostro obbiettivo e la nostra ambizione». Ambizione, una parola che – da De Rossi a Benatia – è ricorsa spesso in questa settimana a Trigoria. «Ma io sono il più ambizioso di tutti. Vogliamo finire il più alto possibile. Anche primi, perché no. Non siamo programmati per vincere, ma non vuol dire che non finiremo primi. Mancano ancora 23 giornate e ci sono tanti punti da prendere ».

Gonfia il petto Rudi, che preferisce non commentare il modus operandi di Berlusconi: «Non lo conosco, sono da 5 mesi qui. Ho tante cose da fare. Penso al mio di presidente che è di grande livello». Il rossonero da temere per Garcia resta Balotelli: «Mario può segnare da un momento all’altro, ma anche Kakà mi piace. Una squadra che supera il turno di Champions deve disporre per forza di giocatori importanti». Non si sbilancia invece sull’eliminazione di Juve e Napoli dalla Champions: «Problemi loro. Giocheranno comunque l’Europa League, competizione che io firmerei oggi per vincere. Per loro forse è lo stesso ». Infine una curiosità: tra i 23 convocati appare per la prima volta il nome di Luca Mazzitelli, centrocampista 18enne della Primavera e dell’Under 19.

Fonte: Leggo – Balzani

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom