Rassegna Stampa

Garcia ha le ore contate: ''E' ora di dare una scossa''

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 17-12-2015 - Ore 17:32

|
Garcia ha le ore contate: ''E' ora di dare una scossa''

REPUBBLICA.IT  - PINCI - L'eliminazione dalla coppa Italia per mano dello Spezia ha segnato il punto di non ritorno. Il tecnico francese ad un passo dall'esonero, anche battere il Genoa domenica potrebbe non bastare. Contattato Bielsa, in ballo anche Spalletti e Lippi. Squadra in ritiro a Trigoria - Tutti in discussione. A Trigoria è il "dies irae", il giorno del giudizio, a cui rischia di non scampare nessuno. Roma-Spezia, con l'eliminazione dei giallorossi da parte di una squadra da metà classifica di serie B, ha segnato il punto di non ritorno. Lo ha detto più o meno esplicitamente anche Pallotta, lo ha lasciato intendere il vertice notturno andato in scena dopo la partita allo studio Tonucci. Garcia ha le ore contate, ora o lunedì dopo il Genoa la sua posizione sarà valutata attentamente. Intanto il club ha deciso di mandare tutti in ritiro a Trigoria da stasera. Dopo la cena della fondazione Roma Cares la squadra sarà riaccompagnata nel centro sportivo. Ma non basta: il clima, alla Roma, è quello di un terremoto imminente.

L'ORA DELLE DECISIONI - Gli alibi, quelli di tutti, sono evaporati insieme a ciò che restava della Roma: "E' arrivato il momento di dare una scossa, di fare qualcosa per invertire la tendenza", questo il vento che soffia su Trigoria. Allenamento iniziato con oltre un'ora di ritardo, colpa di un lunghissimo redde rationem a Trigoria: una resa dei conti, da cui si uscirà con almeno una novità. Garcia è appeso a un filo, la sua gestione è arrivata al capolinea e ora anche qualcuno nella Roma sembra essersene accorto, anche se magari la considerazione finale si farà dopo il Genoa, quando la sosta consentirebbe di avere il tempo per considerare tutti i pro e tutti i contro. Ma attenzione, perché far cadere la testa di Garcia potrebbe non bastare, non più: "Se affonda Garcia affondiamo tutti", disse poco tempo fa Sabatini, legando al futuro del tecnico quello di tutta la dirigenza. Anche per questo il vertice in sede sarà decisivo, per il futuro di manager e allenatore, ma anche di preparatori, staff vario e di parecchi calciatori. In estate l'errore è stato decidere di non decidere, tenere Garcia nonostante i tanti dubbi, estendere l'agonia: ora non c'è più tempo.

IPOTESI BIELSA, SPALLETTI, LIPPI - Anche per questo nel vertice notturno nello studio di via Principessa Clotilde, con Pallotta in video conferenza, s'è iniziato a valutare alternative, nel caso in cui oggi si decidesse per l'addio di Garcia. Si parla di un contatto con il "loco" Marcelo Bielsa, libero da agosto, una suggestione fissa di Walter Sabatini che l'avrebbe voluto già prima di prendere Zeman. Lui però vorrebbe un anno e mezzo di contratto, e la Roma non ha fretta di legarsi anche per la prossima stagione. Per questo resta in ballo il nome di Luciano Spalletti, che s'è proposto più volte (direttamente e indirettamente) e che piace alla dirigenza. Come Marcello Lippi, uno che sul piatto potrebbe mettere un curriculum da far impallidire quello di chiunque altro, a Trigoria. Nomi, ipotesi, suggestioni. Le soluzioni, però, la Roma deve trovarle prima di tutto al proprio interno

Fonte: REPUBBLICA.IT - PINCI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom