Rassegna Stampa

Garcia pensa al Livorno, la Roma ad allungare il contratto

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 18-01-2014 - Ore 09:35

|
Garcia pensa al Livorno, la Roma ad allungare il contratto

Nessun calcolo, neppure sui diffidati, e un turnover che, semmai, sembra più psicologico che fisico. Rudi Garcia sa che tifosi e giornalisti stanno già pensando a Roma- Juve di Coppa Italia, quarto di finale «secco» da giocare all’Olimpico martedì alle 20.45, ma tira dritto: «Ognuno fa il suo mestiere. Il mio è tenere è tenere i giocatori concentrati sulla partita contro il Livorno, così non farò nessun calcolo. Non è un problema giocare contro il Livorno e tornare in campo martedì, semmai può esserlo la terza partita di fila. Però a Verona giocheremo di domenica e così passeranno cinque giorni dalla gara contro la Juve che, per me, sono abbastanza». Il che non significa che non possa esserci qualche cambio (Torosidis per Maicon) oppure spazio per giocatori che, come Ljajic e Destro, hanno bisogno di ritrovare il gol. Il Livorno ha 31 punti di ritardo, ma Garcia non si fida: «Ho visto che hanno cambiato l’allenatore, ma i giocatori sono gli stessi. Non sappiamo cosa faranno di preciso in campo, perciò in settimana ci siamo concentrati sul nostro gioco. Dobbiamo sfruttare il fatto di giocare in casa e spero che ci sia anche un buon pubblico perché per noi è molto importante il sostegno che ci possono dare i nostri tifosi. Sono soddisfatto della prima parte della stagione. Se faremo almeno lo stesso nella seconda, sarà perfetto. Ma non sono uno che guarda troppo lontano».

 

Chi vorrebbe guardare un po’ più avanti, in verità, è la Roma. Il contratto di Garcia scade nel giugno 2015 e l’eccellente stagione giallorossa ha attirato l’attenzione di molte società, tra le quali anche le francesi Psg e Monaco. L’ideale sarebbe prolungare l’accordo in tempi brevi, riconoscendo al tecnico l’importanza del suo lavoro e la continuità. Garcia ha sempre detto di aver privilegiato in carriera «matrimoni» lunghi, ma è meglio evitare sorprese. Mercato vuole dire anche Burdisso: «Nicolas è un grande professionista, può sicuramente giocare anche nelle prossime gare. È normale che un giocatore pensi a se stesso, ma io devo pensare alla squadra ». Dopo Verona gli sarà dato il via libera, anche perché Garcia, al di là della versione per la stampa, non ha gradito le modalità con cui Burdisso ha divulgato la voglia di cambiare aria. C’è più preoccupazione, semmai, sulle condizioni di Balzaretti: «Ci siamo dati un po’ di tempo, con Sabatini, per decidere sull’eventuale mercato. Per fortuna non dobbiamo farlo subito, ma abbiamo almeno una settimana per valutare. Poi faremo il punto». E si parlerà anche del suo prolungamento, su input del presidente James Pallotta.

Fonte: corriere della sera

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom