Rassegna Stampa

Garcia prepara la sfida: “Contro la Sampdoria lupi arrabbiati”

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 15-02-2014 - Ore 20:15

|
Garcia prepara la sfida: “Contro la Sampdoria lupi arrabbiati”

E’ la rabbia a spingere la Roma. Garcia promette dei «lupi incazzati» contro la Sampdoria, anche davanti a un’arena semi-deserta: «Vedremo come va il ricorso (con la Corte federale è andata male e i giallorossi si sono rivolti all’Alta Corte del Coni, ndr), ma per noi non deve cambiare nulla: giocheremo per vincere. Non cambierà l’atteggiamento della squadra, questa può essere anzi una motivazione in più: dare il meglio anche per i tifosi che non possono venire allo stadio».

Niente curve e niente Totti: «Con lui è meglio, ma ha preso una botta nel derby e non può giocare domani perché ha troppo dolore. Ѐ solo un colpo, tornerà presto con noi. Abbiamo vinto anche senza di lui. Mattia è pronto. A lui serve solo un gol domani per tornare ai livelli che tutti gli hanno riconosciuto. Al rientro ha segnato 4 gol, l’importante per un attaccante è avere occasioni, quando mancano allora possiamo iniziare a preoccuparci. Le statistiche dicono che abbiamo fatto 26 tiri nelle ultime due partite. Quello va bene, sicuramente dobbiamo migliorare il fatto di inquadrare la porta. Quando una squadra prepara bene le occasioni, il gol torna. E lo faremo domani».

Nessun dramma per le occasioni sciupate, solo tanta voglia di tornare a vincere: «Rispetto la Sampdoria, ma anche se dovessimo giocare con il Bayern Monaco domani dovremmo vincere. Noi ci concentriamo sul nostro gioco e sul fatto di mettere in campo la rabbia e la frustrazione che abbiamo avuto dopo la sconfitta di Napoli». Se tornasse indietro nel tempo magari qualche scelta di formazione la rivedrebbe, ma Garcia si affida a un modo di dire francese per far capire che quel che è fatto è fatto: «In Francia si dice Enfoncer des port ouvert”. Sarebbe aprire le porte già aperte”. Ѐ sempre più facile parlare dopo la partita. Come tutti gli allenatori, nel momento in cui si sceglie si è convinti di fare una buona scelta. Conta quel momento. Io guardo avanti, la scelta importante è quella da fare per domani. Già è quasi fatta».

Al vaglio c’è una possibile modifica al centrocampo, con Nainggolan che si candida per una maglia da titolare: «Con il ritorno di Radja ho delle scelte, o forse possono giocare tutti. Meglio così. Ho visto una Roma con un buon atteggiamento e un’energia ritrovata. Non vedo giocatori in difficoltà sul piano fisico e non farò le mie scelte basandomi su questo». Il tecnico francese crede nelle capacità della Roma di rialzarsi dopo l’eliminazione dalla Coppa: «Ho fiducia al 200% in questa squadra, che ha dimostrato che in questi 7 mesi può andare sempre meglio, può capitare di sbagliare una partita. Non dobbiamo dimenticare quanto fatto finora. Con questo atteggiamento vinceremo domani». Tre punti obbligati per restare nel vivo del campionato: non sembrano esserci alternative.

Fonte: Il Tempo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom