Rassegna Stampa

Garcia pressa ancora il club: ''Rinforzare i punti deboli''

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 26-05-2014 - Ore 08:07

|
Garcia pressa ancora il club: ''Rinforzare i punti deboli''

"Questo è un gruppo fantastico, speriamo di tenere quasi tutti, di migliorare la rosa e di trovare lo spirito di squadra della stagione appena finita». In partenza da Orlando, prima di fare ritorno in Italia, Rudi Garcia attraverso Roma Channel manda l’ennesimo segnale alla società in chiave mercato. I giorni americani insieme al presidente Pallotta e a Walter Sabatini evidentemente non lo devono aver tranquillizzato più di tanto.

La questione Benatia, esplosa in questi giorni, non era preventivata, e il tecnico pur senza nominare mai il franco-marocchino, ribadisce il suo pensiero. «Il futuro si costruisce sempre, abbiamo già iniziato con il rinnovo di Pjanic, che è stato un bel segnale della società. Il primo mercato in cui dobbiamo riuscire è quello di tenere i migliori, abbiamo poi bisogno di giocatori con esperienza in Champions League e in ruoli dove siamo un po’ deboli in quantità».

Il riferimento è alla fascia sinistra di difesa. Se prima dell’infortunio di Dodò l’arrivo di un esterno era un’esigenza, ora è diventato una priorità. «È la brutta notizia di questa settimana, ma lui è giovane e lo aspetteremo, se bisogna operarlo. Psicologicamente è difficile, ma siamo tutti con lui, è così che dobbiamo andare avanti. Sarà difficile, anche Balzaretti non è tornato e dobbiamo riflettere». La società giallorossa non è ancora riuscita a stabilire quanti mesi dovrà stare fermo il brasiliano, che nelle prossime ore sarà sottoposto a nuovi esami nella Capitale, ma sarà uno stop lungo: per questo Walter Sabatini dovrà rivedere anche le strategie di mercato.

Allo stato attuale, infatti, in rosa non ci sono esterni di ruolo: Torosidis e Romagnoli sono adattati, Bastos, che però deve essere riscattato, pure. Josè Angel tornerà dal prestito, ma una sua conferma non sembra ipotizzabile. I nomi più gettonati arrivano dall’Inghilterra: il sogno resta Kolarov, che andrà via dal Manchester City, ma il problema è l’ingaggio. Con il Chelsea, invece, si potrebbe ripetere con Ashley Cole, svincolato, l’operazione che è stata fatta lo scorso anno con Maicon: c’è però da battere la concorrenza del Liverpool e del City. Un nome che a Trigoria piace è quello di Davide Santon, che vuole tornare in Italia dopo tre anni al Newcaste: è giovane (classe ’91), costa 8 milioni e ha il pregio di poter giocare su entrambe le fasce. Il profilo ideale per la Roma.

Continuano intanto gli attestati di solidarietà per Dodò. Ieri sono arrivati quelli di Miralem Pjanic e Kevin Strootman, che due mesi e mezzo fa ha avuto un infortunio simile riportando la rottura del crociato che gli ha fatto saltare il Mondiale. «Non mollare, torna presto più forte di prima », il messaggio in coro dei due giallorossi.

Fonte: CORSERA - PIACENTINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom