Rassegna Stampa

GARCIA prova a consolarsi con i numeri: senza Strootman 4 vittorie

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 11-03-2014 - Ore 17:34

|
GARCIA prova a consolarsi con i numeri: senza Strootman 4 vittorie

Rabbia e frustrazione non accennano a scemare: la Roma sembra quasi non accettare l'incidente capitato domenica notte a Kevin Strootman. L'intervento, inevitabile, per ricostruire il legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro dovrà attendere ancora un po': il giocatore e il suo preparatore personale si sono presi qualche giorno in più per decidere. Intanto lasceranno sgonfiare l'articolazione, poi insieme allo staff della Nazionale prenderanno una decisione: perde quota l'ipotesi americana, più probabile un intervento dalle parti di casa, Olanda (professor Van Djik) o Belgio (Martens). Rientro non prima della prossima stagione. Per provare a consolarsi, nel frattempo, la Roma può sbirciare tra i precedenti di questa stagione senza l'olandese. Scoprendo una sorpresa piacevole.
 
Sorpresa: senza Strootman 4 vittorie su 4 - Quattro volte senza Strootman, altrettante vittorie. E tutte senza subire reti. Sembrerà folle, ma nelle (pochissime) occasioni in cui Rudi Garcia ha dovuto o scelto di rinunciare al centrocampista di Ridderkerk, il resto della squadra ha risposto positivamente. Chiamatela responsabilizzazione, o magari capacità di adattamento, ma la Roma ha già dimostrato di saper rinunciare a Kevin. Certo, non era mai capitato di doverne fare a meno per due gare di seguito, e adesso dovrà giocare le ultime 12 della stagione senza poter contare su di lui. Ma le risorse, benché ristrette, non mancano. I precedenti parlano chiaro: all'esordio in campionato, forse psicologicamente la partita più difficile della stagione, la prima dopo il 26 maggio e la coppa persa con la Lazio, Strootman era fuori per un infortunio alla caviglia. I giallorossi, però, passarono a Livorno, faticando all'inizio e brillando nella ripresa grazie ai gol di Florenzi e De Rossi. De Rossi che però mancherà lunedì con l'Udinese. Ma la doppia assenza del numero 16 e dell'olandese non aveva impedito ai giallorossi il 22 dicembre di asfaltare 4-0 il Catania: Bradley e Pjanic in mediana, poi Totti, Ljajic e Gervinho dietro a Destro.

Mercoledì gli azzurri di rugby a Trigoria - Una formula da riproporre, ovviamente con Nainggolan al posto dell'americano. Il belga in fondo è già stato impiegato al posto del numero 6 contro la Samp, il 9 gennaio. Per Radja era la prima volta con addosso la maglia giallorossa (in quel caso, nera), ma l'avvicendamento non ha impedito alla Roma di vincere anche in quel caso: 1-0, proprio come 17 giorni fa a Bologna, quando Strootman era entrato solo dopo un'ora a partita già indirizzata (sarebbe poi finita con lo stesso risultato) grazie al lavoro della coppia Pjanic (assist)-Nainggolan (gol). Mercoledì la Nazionale di rugby sarà ospite della Roma a Trigoria, con Garcia che restituirà così l'invito al connazionale Brunel, ct degli azzurri della palla ovale. Poi da lunedì con l'Udinese la prima occasione per confermare il trend, mettere da parte lo scoramento evidentissimo che ha avvolto Trigoria dal momento del ritorno da Napoli e continuare a difendere il secondo posto. Sarà dura, non c'è dubbio, perché Taddei è un'alternativa arrangiata e Florenzi non gioca mediano da una vita. E i baby, da Jedvaj a Federico Ricci, non sono ancora pronti per ereditare il peso del fuoriclasse sfortunato. Ma la storia della stagione dice alla Roma che, anche senza Strootman, vincere si può.

 

Fonte: repubblica.it - Pinci

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom