Rassegna Stampa

Garcia respinge il «precariato» ma con il Chievo è in emergenza

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 06-01-2016 - Ore 07:16

|
Garcia respinge il «precariato» ma con il Chievo è in emergenza

CORRIERE DELLA SERA - VALDISERRI - Per un allenatore in bilico non è certo il massimo andare in trasferta in totale emergenza. Rudi Garcia affronta la prima del 2016 alla guida di una Roma ai minimi termini, sfidando il Chievo al Bentegodi. Mancheranno gli squalificati Dzeko, Pjanic e Nainggolan; Totti (non al top dopo l’infortunio che lo tiene fuori dal 26 settembre), Keita (polpaccio) e Uçan (frattura al piede) non sono stati convocati; De Rossi è ancora in dubbio per una distorsione alla caviglia destra e se giocherà non potrà essere al 100%. 
Garcia dice orgogliosamente che non si sente «un precario» e non batte sul tasto del mercato perché sa benissimo che questo è il regno del d.s. Sabatini. Servono due terzini e un centrocampista, ma per ora si parla solo di esterni d’attacco per sostituire Iturbe. Alla Roma va così. È solo sfortuna quella che ha colpito i giallorossi, che hanno 7 punti in meno rispetto alla stagione scorsa e che sono al quinto posto in classifica? Purtroppo no. Le scelte di mercato, ad agosto, non hanno tenuto conto di due punti importanti: 1) la lista che doveva contenere italiani di formazione e prodotti del vivaio; 2) la carta d’identità [...]

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom