Rassegna Stampa

Garcia-Sabatini, primo vertice

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 13-06-2014 - Ore 08:08

|
Garcia-Sabatini, primo vertice

Un vertice in piena regola. Un incontro di mercato che si è tenuto ieri a Trigoria. Garcia ha staccato la spina dalle meritate ferie, le ha spezzate apposta per vedersi con Sabatini. Un appuntamento previsto, in agenda, per parlare di mercato, di strategie. Non è un evento occasionale, avvertono in società. Accadrà altre volte. I contenuti sono secretati dalla ragion di Trigoria, lo Stato romanista. Non si sa cosa si siano detti tecnico e diesse. Si sa solo che, come era logico attendersi, si è trattato di un colloquio dai toni molto distesi. Il binomio Garcia-Sabatini ha concordato le prossime mosse, il ds avrà fatto al tecnico il punto, gli avrà illustrato lo “stato dell’arte”. Già, ma qual è? Come si sta muovendo davvero la Roma? Qualcosa trapela. Per esempio, a Trigoria non concordano con la ricostruzione fatta in Turchia di un acquisto di Uçan al solo scopo di girarlo al Verona per favorire, in questo modo, il trasferimento alla Roma di Iturbe. Il centrocampista del Fenerbahçe vanta parecchi estimatori dentro Trigoria, e tra questi ce ne sono due che un pochino contano: il ds Sabatini e il dg Baldissoni. La Roma non ci pensa proprio a spendere una decina di milioni per un calciatore in cui crede, che alla mediana giallorossa servirebbe, per cederlo nuovamente in prestito a un altro club. A proposito di Uçan, occhio, la prossima settimana sono attesi importanti sviluppi. Quanto a Iturbe, l’impressione è che se davvero Sabatini vuole arrivare a meta (attenzione: se) la strada che sarà percorsa sarà un’altra. Non è detto che nell’operazione – questo sì – non possa rientrare la cessione a titolo definitivo di Marquinho ai veneti. Ma occhio perché tra i nomi accostati sempre più spesso alla Roma c’è anche quello di un altro centrocampista, quella del brasiliano (di origini italiane) Romulo. C’è chi parla di un possibile scambio Romulo-Marquinho. Dal centrocampo alla difesa. Sabatini segue Marko Baša, 31enne centrale del Lille. Alto 189 centimetri, ha “le phisique du rôle” per fare il vice Benatia. Potrebbe essere un acquisto low cost, diciamo attorno ai 3 milioni (più la spesa per l’ingaggio, voce mai presa in considerazione quando si parla di calciomercato). «C’è il deserto», sostiene però Frederic Paquet, il vicepresidente del Lille. Il deserto di offerte. E poi Paquet aggiunge: «Credo che non ci saranno novità fino a metà luglio, dopo che saranno terminati i Mondiali». Sul taccuino di Sabatini non c’è però solo Baša. Tra gli obiettivi potrebbe esserci anche Eder Alvarez Balanta, 21 anni, centrale colombiano del River Plate. La differenza è sicuramente anagrafica: dieci anni. Poi ci sono i soliti rumors, le indiscrezioni. L’autorevole “The Independent” riporta di un’imminente offerta del Manchester United di 30 milioni per Strootman alla Roma, un pallino di van Gaal. La sensazione è che van Gaal dovrà trovarsene un altro, di pallino

Fonte: IL ROMANISTA - GALLI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom