Rassegna Stampa

Garcia: "Scudetto a noi, ma in Europa siamo ancora piccoli"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 13-11-2014 - Ore 08:32

|
Garcia:

«Se il campionato lo vincerà la squadra migliore, allora lo scudetto sarà nostro perché la Roma è la più forte». Parola di Rudi Garcia, che ha fatto impazzire di gioia i quasi mille studenti che hanno riempito l’Aula Magna di Economia all’Università di Tor Vergata, dove il tecnico giallorosso ha ricevuto il premio Etica nello sport». Garcia, incalzato dalle domande, ha ribadito con forza il suo pensiero sulla corsa al titolo. «La gara con la Juventus ha dimostrato che noi siamo all’altezza del primo posto anche se gli episodi ci sono contrari, la strada è lunga ma ho fiducia nei miei ragazzi. Ho una squadra intorno a me fatta di uomini prima ancora che di calciatori ».

Immancabile la domanda su Francesco Totti. «Difficile non essere banali quando si parla di lui. È fantastico sia come calciatore, che ha voglia di giocare tutte le partite, sia come uomo che pensa sempre alla squadra: ho trovato un uomo all’altezza del campione. Mi piacerebbe molto vincere qualcosa insieme a lui». Garcia ha parlato anche del nuovo stadio («la ripresa del calcio italiano passa anche per gli stadi, quello di Tor di Valle sarà un vantaggio per la società») e della sconfitta col Bayern: «Nei momenti di difficoltà si misura la qualità di un gruppo, e io sono sereno. Speriamo di essere un giorno al loro livello: in Italia stiamo cercando di diventare grandi, in Europa siamo ancora piccoli».

Fonte: Corriere della Sera - PIACENTINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom