Rassegna Stampa

Garcia sorride lo stesso: ''La Roma ha dato tutto''

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 26-10-2014 - Ore 10:45

|
Garcia sorride lo stesso: ''La Roma ha dato tutto''

Ci si aspettava una reazione da parte della Roma, ma la gara di ieri sera a Marassi contro la Sampdoria non ha dato le risposte attese. Non per il primo pareggio in campionato, che ci può stare sul campo della squadra terza in classifica, ma per come è venuto. La formazione giallorossa è rimasta a secco di gol, e non le era mai successo in stagione, ed è sembrata senza idee e in difficoltà dal punto di vista atletico, nonostante Garcia avesse cambiato 4 titolri (Astori, Cholevas, Florenzi e Ljajic al posto di Manolas, Cole, Pjanic e Iturbe) rispetto alla gara di martedì scorso col Bayern Monaco in Champions League. Il tecnico francese, però, a fine partita difende la prestazione dei suoi uomini, e cerca di vedere i lati positivi della gara di Genova. «Un punto in casa della terza in classifica ci può stare – le sue parole dopo il fischio finale – abbiamo giocato secondo i nostri standard: mi è piaciuta la prestazione della squadra. La brutta sconfitta col Bayern è già archiviata, abbiamo giocato con fiducia”. La formazione giallorossa ha avuto molte difficoltà a trovare spazio e a costruire gioco. Merito della Sampdoria ma, secondo il tecnico francese, soprattutto a causa delle pessime condizioni del terreno di gioco di Marassi. «Su un campo così è difficile mettere velocità nel palleggio. Abbiamo avuto le occasioni per vincere la partita, ma ci è mancata un po’ di efficacia. Penso che parlando delle statistiche, dei venti tiri che abbiamo fatto sono stati troppo pochi quelli finiti nello lo specchio della porta. Siamo stati al sotto le nostre possibilità, ma l’atteggiamento della squadra mi è piaciuto: ognuno ha giocato con fiducia e ha dato il massimo. In questi casi, risultato a parte, l’allenatore è contento». Con la rosa ridotta all’osso, Garcia è stato costretto a cambiare alcuni titolari per concedergli un po’ di riposo. «Penso che le assenze prolungate non ci permettano di avere i cambi, giocano sempre gli stessi e manca un po’ di freschezza». Totti è partito di nuovo titolare e non è sembrato tra i più brillanti, ma Garcia non condivide questa analisi. «Francesco ha lottato tanto, ha permesso alla squadra di avere il 65 per cento del possesso palla. Aveva giocato solo un tempo col Bayern, dal punto di vista fisico stava bene e lo abbiamo visto rincorrere l’avversario anche in fase difensiva. Su un campo così non è semplice per gli attaccanti, sono contento del mio capitano, è uscito ma non l’ho visto stanco. Per vincere c’era bisogno di un po’ di fortuna, noi invece abbiamo preso un palo».

Fonte: Corsera

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom