Rassegna Stampa

Garcia teme il Toro. “Ma come sempre giochiamo per i 3 punti”

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 12-04-2015 - Ore 11:45

|
Garcia teme il Toro. “Ma come sempre giochiamo per i 3 punti”

Vuole la terza vittoria consecutiva, Garcia, dopo quelle con Cesena e Napoli. Contro il Torino, oggi pomeriggio, il tecnico non si lascerà condizionare da fattori esterni, perché l‘obiettivo sono i tre punti e per conquistarli sarà necessario mantenere la solidità difensiva conquistata nelle ultime apparizioni. “Vedremo ancora una Roma con un possesso palla importante – spiega il tecnico – anche se in queste ultime uscite ammetto che è lo stato di meno. Lo vedo come un’arma in più, in questo momento, ma non vuol dire che giocheremo sempre arroccati in difesa e in contropiede fino al termine della stagione“. Il mantenimento di un atteggiamento più prudente comprende la scelta di far giocare Totti solamente se potrà garantire una buona tenuta fisica. Garcia non scioglie il dubbio sull’utilizzo del capitano, tentato di insistere con gli attaccanti che sono più in forma. Vedi Ljajic, Iturbe, ma anche Ibarbo e Florenzi. Quest’ultimo, però, potrebbe esser schierato terzino destro, vista l’assenza dello squalificato Torosidis. “Ma c’è anche Yanga Mbiwa per quel ruolo – mischia le carte il mister francese – lo conosce bene, lo ha fatto tante volte in Francia. Può essere una scelta in più per noi“.

Sicuramente ci sarà De Rossi, nonostante la microfrattura a una vertebra. “Ha questo problema da almeno tre settimane. Non cambia nulla, deve solo gestire il dolore, come ha fatto per tutta la sua carriera, almeno per il tempo in cui abbiamo lavorato insieme. Darà sempre il massimo per questa maglia e non sono preoccupato di questa cosa“. D’altra parte l’assenza di Keita impone a Daniele di stringere i denti, completando il terzetto di centrocampo con Nainggolan e Pjanic. “Il Torino sta facendo una bella stagione e sappiamo che è sempre difficile giocare in casa loro, ma noi lo faremo per vincere, come sempre facciamo da quando sono qui“.

Fonte: Repubblica

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom