Rassegna Stampa

Garcia tira il freno “Ancora non siamo i favoriti per il titolo”

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 26-10-2015 - Ore 07:56

|
Garcia tira il freno “Ancora non siamo i favoriti per il titolo”
LA REPUBBLICA - FERRAZZA - «Una vittoria che dimostra come in questa squadra ognuno lavori per il branco e lo fa con il cuore e con la qualità». Rudi Garcia tiene a fatica a freno l’entusiasmo per il 2-1 sulla Fiorentina, un riscatto per il tecnico, che intende godersi il primato solitario in classifica. «Sono contento del contenuto della partita, il risultato è arrivato perché i ragazzi sono stati intelligenti tatticamente e tecnicamente. Hanno seguito il piano di gioco, l’abbiamo sbloccata subito con un gran gol di Salah, poi ci siamo messi in blocco a metà campo e, ripartendo, abbiamo trovato la seconda rete». Entusiasmo, ma piedi per terra: mercoledì sarà subito campionato, con l’Udinese (senza De Rossi, squalificato), all’Olimpico, poi la Roma andrà a San Siro, contro l’Inter. «C’è tanta strada da fare- continua il tecnico- un po’ di tempo fa eravamo tutti scarsi, dal direttore sportivo ai giocatori, ora non è la posizione in classifica a fare di noi i favoriti. Sono contento che i miei ragazzi non abbiano mai mollato da inizio stagione, pur non facendo sempre bene, ma siamo i primi dopo nove giornate. Faccio i complimenti ai tifosi che erano qua, abbiamo bisogno di loro anche all’Olimpico, tutti insieme possiamo fare grandissime cose ». Ha schierato Salah, fischiatissimo dal Franchi. «Ma non meritava l’espulsione, è stata severa, non parla neanche l’italiano e non ha detto niente». E l’egiziano preferisce non parlare, a fine gara, limitandosi a un «Certo che sono felice», che evita polemiche ulteriori con Firenze e con l’arbitraggio.
Ha una chiave di lettura per il successo sulla Fiorentina, Nainggolan. «Abbiamo giocato da squadra, bene anche difensivamente, sempre compatti e ripartendo bene. Gli abbiamo fatto male dove volevamo. Dopo la delusione di Leverkusen il mister ha chiesto più attenzione in fase difensiva e così abbiamo fatto. L’importante era restare compatti e siamo stati bravi a farlo». Una rivincita sulle tante critiche arrivate sulla testa di tecnico e giocatori, dopo la rocambolesca rimonta subita contro il Bayer. “Abbiamo risposto sul campo, con una vittoria importante e ora godiamoci questa serata».

Fonte: LA REPUBBLICA - FERRAZZA

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom