Rassegna Stampa

Garcia: “Persa un’occasione”. E resta in bilico

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 07-01-2016 - Ore 08:25

|
Garcia: “Persa un’occasione”. E resta in bilico

LA REPUBBLICA - FERRAZZA - E stavoltaGarcia le scuse per il 3-3 contro il Chievo le ha preconfezionate, aiutato dalle tante assenze della sua squadra, che ha ieri perso anche Salah per un risentimento alla coscia (fuori contro il Milan). «Non posso rimproverare niente ai miei giocatori per questi che sono due punti persi - la spiegazione del tecnico- poco prima dell’intervallo abbiamo preso un gol che non dovevamo prendere. Ma sei centrocampisti su sette erano assenti. Pensavo comunque di poter vincere, i ragazzi hanno dato tutto». E ancora.«Ora pensiamo al Milan, sarà una grande partita e dovremo mettere in campo la rabbia che abbiamo». Rabbia che continua però a restare nascosta, in campo e nelle dichiarazioni, perché fuori dal campo qualsiasi cosa accada sembra non spostare mai nulla. «Io dormo sempre bene, sono sereno e motivato- la maschera imperturbabile di Rudi- non c’è tempo per piangersi addosso, dobbiamo pensare a vincere la prossima».

E così la panchina di Garcia continua a restare in bilico, come implicitamente ha fatto capire anche prima della gara il diggì Baldissoni«La posizione del mister è legata ai risultati, ma non alle singole partite. Figuriamoci se oggi, senza otto giocatori, possiamo mettere in discussione l’allenatore». Una giustificazione che regge anche a livello societario, quindi, quella delle tante assenze, che prolunga la vita in giallorosso del mister francese, in attesa della gara di sabato sera contro il Milan. L’unico sorriso in questa giornata è quello di Umar Sadiq. Il diciottenne nigeriano, al suo esordio da titolare in serie A, ha segnato la prima rete di questo 2016 dei giallorossi, dopo aver chiuso il 2015 siglando quella del 2-0 col Genoa. Con Dzeko squalificato (ma il club farà ricorso per averlo a disposizione sabato), non una brutta media. «Ma non scherziamo, Edin è il titolare- sfoggia un sorriso dolce davanti alle telecamere l’attaccante ex Spezia- sono contento, ma non è il momento di guardare queste statistiche. E poi il mio rammarico è per i tre punti persi, sono dispiaciuto per non esser riuscito a segnare il mio secondo gol, sarebbe stato meglio»Col Milan tornerà a disposizione Totti, anche se probabilmente dalla panchina, almeno all’inizio. Il rientro del capitano può aiutare la squadra a ritrovare fiducia, in attesa di capire se verrà tolta una giornata di squalificaa Dzeko.

Fonte: LA REPUBBLICA - FERRAZZA

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom