Rassegna Stampa

Genoa-Roma, trasferta "chiusa" ai tifosi giallorossi

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 14-05-2014 - Ore 11:45

|
Genoa-Roma, trasferta

Roma si giocherà a Marassi, ma senza la presenza di tifosi giallorossi. Questa l’ indicazione arrivata lunedì dal Viminale e che oggi probabilmente verrà resa pubblica dalla Prefettura di Genova, che dopo aver monitorato la situazione insieme alla questura, ha deciso di applicare la chiusura del settore ospiti. Il Comitato di analisi delle manifestazioni sportive havalutato il rischio della gara: vista la stretta alleanza tra i tifosi rossoblù e quelli napoletani e considerato il basso valore agonistico del match che chiuderà il campionato delle due formazioni, si è preferito consigliare la misura «per l’incolumità dei tifosi giallorossi».

A supporto della decisione è arrivato nelle ultime ore anche un report degli uomini della questura genovese che parla di alto rischio scontri trai due gruppi visti i precedenti del 2008 e 2011. Dopo gli episodi di violenza accaduti nelle ore precedenti alla finale di Coppa Italia giocata all’Olimpico e il coinvolgimento nella vicenda del tifoso romanista Daniele De Santis, l’asticella dell’attenzione aveva registrato numerosi contatti trai due club, intenzionati (nonostante non fosse stata presa alcuna posizione ufficiale) a garantire la sicurezza per il normale svolgimento della partita. Il rischio di infiltrazioni da parte dei supporters partenopei (il Napoli giocherà le prossime due gare in programma al San Paolo a porte chiuse) nei settori genoani, hanno convinto le istituzioni nell’applicazione del provvedimento, evitando così ogni possibile contatto tra le tifoserie. La logistica dell’evento infatti ha calcolato inoltre il saluto dei sostenitori rossoblù alla squadra per l’ultima partita stagionale. Previsto, infatti, un corteo di accompagnamento allo stadio e una festa nel post gara sempre per le vie della città.

La Roma dalla sua parte ha accettato le indicazioni delle istituzioni senza il bisogno che si potessero adottare ulteriori soluzioni, come per esempio garantire la trasferta soltanto ai possessori della Privilege Card romanista. Per evitare ogni tipo di complicazione i biglietti destinati al settore ospiti non erano stati preventivamentemessi in vendita, eliminando così ogni pratica che avrebbe dovuto prevedere il rimborso del tagliando. Per tutti i possessori dell’As Roma Club Away quindi l’appuntamento sarà rimandato alla prossima stagione.

Fonte: IL TEMPO - SERAFINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom