Rassegna Stampa

Gervinho e Salah, in attacco assenze troppo pesanti

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 24-11-2015 - Ore 07:49

|
Gervinho e Salah, in attacco assenze troppo pesanti

CORRIERE DELLA SERA - TUCCI - Senza Gervinho e Salah, la Roma è una squadra dimezzata. La partita con il Bologna ne è stata una conferma, pioggia a parte. E lo sarà, purtroppo, anche stasera nel match di Champions con il Barcellona. Le speranze sono poche, anche se sarà poi determinante (per il passaggio agli ottavi) la partita che i giallorossi disputeranno il 9 dicembre all’Olimpico contro il Bate Borisov. Certo, non si dovrà ripetere la prestazione di sabato scorso perché, la Roma è apparsa priva di quella determinazione necessaria per raggiungere i tre punti. Francamente, si deve dire che non era una partita da giocare: un acquitrino che non ha convinto Rocchi, ma che dovrebbe convincere i selezionatori a farlo riposare per qualche tempo. Detto ciò, a Barcellona i giallorossi dovranno dimostrare tutta un’altra grinta se vorranno raggranellare almeno un punto. È la difesa il solito problema. Forse a gennaio, il mercato potrebbe offrire qualcosa di buono: non la solita mezza calzetta tanto per accontentare la platea, ma un uomo capace di tranquillizzare tutto il reparto. 
Se non è crisi, poco ci manca. La Lazio va scomparendo. Dov’è finita la squadra brillante e cinica della scorsa stagione? I tifosi sono annichiliti, ma i problemi sono tanti, eppure evidenti. Il primo è lo spogliatoio. Quel che è successo sulla panchina dell’Olimpico tra Cataldi e il vice di Pioli è stato ben chiaro a tutti. Mentre in campo si tentava di raggiungere il pareggio, chi stava seduto a vedere il match discuteva ad alta voce ed è mancato poco che non si è venuti alle mani. Insomma è il momento di dire basta se si vuole che la Lazio riesca a rimanere in Europa, almeno quella minore. Non a caso è intervenuto ieri il presidente Lotito, che ha ordinato il ritiro anticipato a Formello almeno fino alla partita di giovedì contro il Dnipro in Europa League. Dal canto suo Pioli dovrà considerare tutti i suoi ragazzi sullo stesso piano. Altrimenti, anche ad Empoli, domenica prossima, saranno sganassoni. 

Fonte: CORRIERE DELLA SERA - TUCCI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom