Rassegna Stampa

Gervinho fermo per tre settimane Si cerca il recupero per Napoli-Roma

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 20-11-2015 - Ore 07:52

|
Gervinho fermo per tre settimane Si cerca il recupero per Napoli-Roma

CORRIERE DELLA SERA - PIACENTINI - Tredici gol e quattro assist gli assenti, tre gol e due assist i presenti. 
Dopo il k.o. di Salah, azzoppato da Lulic nel derby, Rudi Garcia sarà costretto, almeno per le prossime tre settimane, a fare a meno anche di Gervinho. L’ivoriano ha infatti riportato, come evidenziato dagli esami a cui si è sottoposto ieri, «una lesione di primo grado al retto femorale della coscia destra» e proverà a rientrare nella sfida al Bate Borisov del 9 dicembre o, più probabilmente, nel big match del 13 al San Paolo di Napoli. 
È una tegola sulla testa della Roma. Sommata all’assenza dell’egiziano (escluso dalla short list dei cinque calciatori che si contenderanno il Pallone d’Oro africano) compromette, almeno nei numeri, la solidità del reparto offensivo giallorosso. Iago Falque e Iturbe non garantiscono lo stesso numero di gol e di assist di Salah e Gervinho. Così dovranno fare un salto di qualità, discorso valido soprattutto per l’argentino che, in 35 partite di serie A con la Roma ha segnato solo 3 gol. 
In questo periodo saranno dunque loro due a dover assistere Dzeko, anche se Garcia, che dovrà rinunciare ancora per qualche partita pure a Francesco Totti, sposterà spesso Florenzi sulla linea degli attaccanti. 
Il posto di terzino destro sarà preso da Maicon o Torosidis. A centrocampo, a partire dalla partita di Bologna (arbitra Rocchi, che ritrova i giallorossi per la prima volta dopo le polemiche del 5 ottobre 2014, quando diresse la gara con la Juventus a Torino), Garcia potrà scegliere: Keita è ristabilito ed è stato utilizzato già prima della sosta nei minuti finali del derby; Vainqueur (che ieri nello spogliatoio ha festeggiato il compleanno numero 27 e ringraziato sui social i tifosi che gli hanno fatto gli auguri) si sta inserendo sempre di più; De Rossi lavora in gruppo da un paio di giorni e sembra aver smaltito l’ematoma alla coscia. All’occorrenza ci sarebbe anche Uçan, che piace molto al Bologna e a gennaio potrebbe finire in prestito proprio alle dipendenze di Donadoni, mentre Pjanic e Nainggolan sono i soliti punti fermi. 
Più corta la coperta in difesa, soprattutto a sinistra, dove Digne, tornato molto provato dall’esperienza in nazionale, non ha un vero sostituto. Al centro, invece, presto potrebbe toccare a Leandro Castan dare il cambio ad uno tra Manolas e Ruediger. 

Fonte: CORRIERE DELLA SERA - PIACENTINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom