Rassegna Stampa

Gervinho rassicura la Roma: "Sto bene". Maicon pronto

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 09-10-2013 - Ore 17:22

|
Gervinho rassicura la Roma:

Quando la coperta è corta, c’è sempre il rischio di rimanere scoperti. La Roma ha pochi ricambi in grado di non far rimpiangere i titolarissimi, perciò ad ogni piccolo stop la preoccupazione aumenta, soprattutto perché mancano appena nove giorni alla sospirata partita con il Napoli e i nazionali sono via, lontani dagli occhi di Garcia. Ma dai loro rispettivi ritiri gli hanno fatto pervenire messaggi che lo lasciano più tranquillo.
Pjanic dalla Bosnia ha fatto sapere che «va tutto bene, ho preso solo un piccolo calcio contro l’Inter, ma niente di speciale» e ieri sera Gervinho ha assicurato: «Ho un po' di dolore agli adduttori, ma non è nulla di grave. Basterà un po’ di riposo». L’ivoriano ha una sola gara in programma in questa sosta, sabato 12 contro il Senegal: domenica tornerà nella capitale.
Maicon ha dovuto rinunciare al Brasile per stavolta ed è rimasto a lavorare a Trigoria: «Sono quasi al 100% del recupero dal mio infortunio. Questa settimana ho ripreso il lavoro fisico per arrivare pronto al match contro il Napoli, che ci attende alla ripresa del campionato. L’infortunio è arrivato in un momento particolare, quando stavo giocando con regolarità nella Roma. È chiaro, però, che io voglia essere nel gruppo di giocatori che prenderà parte alla Coppa del Mondo la prossima estate», ha detto il terzino al portale brasiliano Lancenet. Questa mattina ha svolto un lavoro differenziato, così come Bradley: entrambi dovrebbero tornare in gruppo all’inizio della prossima settimana. L’ex City si prenderà subito la maglia da titolare, l’americano punta a risedersi in panchina, visto che non lo fa da ben cinque giornate.
Totti sta seguendo il suo percorso personalizzato, dopo che gli esami di ieri al Campus Bio-Medico hanno escluso la lesione e diagnosticato un più «banale» affaticamento muscolare al gluteo. De Sanctis ha lavorato in palestra, De Rossi e Destro hanno fatto anche fisioterapia. I pochi reduci hanno svolto una seduta prevalentemente tecnica sotto la pioggia: possesso palla per iniziare, poi partitella a campo ridotto e calci di rigore per concludere. Nonostante le assenze, causa nazionali o infortuni, Garcia resta il sergente di sempre e alle 16 dirigerà la seconda seduta del giorno.

Fonte: IlTempo.it - E. Menghi

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom