Rassegna Stampa

Gervinho, Totti, Ljajic! La Roma a caccia di gol

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 22-12-2013 - Ore 08:33

|
 Gervinho, Totti, Ljajic! La Roma a caccia di gol

Quando Mattia Destro stava per tornare in campo, Rudi Garcia gli ha detto: «Stai sereno, gioca per la squadra e non pensare ai gol». Destro, dopo 6 mesi di inattività, sereno lo era, ma ai gol ci ha pensato eccome, visto che ne ha realizzati due in altrettanti spezzoni di partita, contro Fiorentina e Milan. Due reti da bomber puro, quelle che alla Roma — tolto il gol da 3 punti di Borriello contro il Chievo — mancano da quasi tre mesi. I tre attaccanti che ieri Garcia ha provato nella rifinitura e che oggi dovrebbero partire dal primo minuto, Totti, Gervinho e Ljajic, non segnano infatti da quando cappelli e sciarpe erano nell’armadio e si girava ancora a maniche corte. il capitano, visto il lungo stop cui è stato costretto, non va in gol dal 5 ottobre (doppietta a San Siro contro l’Inter), mentre Gervinho e Ljajic dalla settimana precedente, giorno della vittoria in casa contro il Bologna.

Astinenza Da quando Totti e l’ivoriano si sono infortunati, la Roma è stata costretta a fare di necessità virtù: ha segnato di meno (la media è passata da 2.75 reti a incontro, fino a Roma-Napoli, a 1.1) e quando lo ha fatto ha dovuto ringraziare quasi sempre i centrocampisti, da Pjanic a Strootman fino a Bradley. Un’astinenza prolungata, quella delle punte romaniste, che si somma anche al digiuno di Florenzi, nato centrocampista ma impiegato costantemente in attacco. Anche lui non segna da ottobre.

Roma inedita Se il tecnico francese confermerà quanto provato ieri in allenamento, l’ex capitano della Primavera sarà impiegato a centrocampo (mai accaduto con Garcia in panchina, è in ballottaggio con Taddei) insieme a Pjanic e Bradley. In attacco Totti, Gervinho e Ljajic, che insieme dal primo minuto non hanno mai giocato. Una Roma inedita quindi, di cui Garcia avrebbe fatto volentieri a meno, resa necessaria da infortuni (Balzaretti e Borriello) e squalifiche (De Rossi e Strootman).

Vacanze Dopo la partita, inizieranno le vacanze di Natale. Sette giorni pieni, la ripresa è fissata per il 30. Si lavorerà anche a Capodanno, con un allenamento singolo, visto che il 5 è in programma il big match di Torino contro la Juventus. «Perderebbe di valore se non battessimo il Catania», giurano da Trigoria, dove aspettano la sosta per recuperare tutti gli infortunati. Intanto però si godono il rientro dall’inizio di Totti, che cerca la decima rete dell’anno: sei ne ha messe a segno da gennaio a maggio, tre da settembre. Al Catania ha segnato quattro volte (tre in campionato e una in Coppa Italia), oggi cerca la cinquina. Per lui e per la Roma, pronto poi a lasciare spazio nel secondo tempo a Mattia Destro. Uno che, dopo un 2013 da incubo, non vede l’ora di brindare al nuovo anno.

Fonte: Gazzetta dello Sport – Zucchelli

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom