Rassegna Stampa

«Gervinho è il vanto sportivo della mia Costa d’Avorio»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 07-10-2013 - Ore 07:24

|
«Gervinho è il vanto sportivo della mia Costa d’Avorio»

Janine Tagliante Saracino, medico, da oltre un anno è l’ambasciatore della Costa d’Avorio in Italia. Vive a Roma, che è diventata anche la città di Gervinho, suo connazionale e stella della Roma capolista di Rudi Garcia.
Madame, conosce Gervinho?
«Certo, impossibile non conoscerlo. In Costa d’Avorio sono molto seguiti i giovani ivoriani che giocano nelle grandi società europee, anche se da noi è conosciuto con il suo vero nome Yao Kouassi Gervais. Lui è originario del nord del Paese e so che si è formato all’accademia “Mimos Sifcom”, famosissima scuola di calcio in Costa d’Avorio diretta dal franco-belga Jan Marc Guilloi, insieme a tanti altri calciatori ivoriani come Salomon Kalou, Yaya Gnegneri Tourè che sono in attività in Europa».

È appassionata di calcio?

«Sì, in Costa d’Avorio il calcio è lo sport principale e nessuno gli è indifferente, visto che coinvolge tutto e tutti».

Per quale squadra tifa?

«Innanzitutto per la nazionale ivoriana, ma seguo tutti i club dove giocano gli ivoriani e in particolare, vivendo a Roma, la Roma di Gervinho».

Sa che Gervinho sta conquistando un’intera città?

«So che è un giovane molto talentuoso e sono sicura che farà ancora parlare molto di sé. Vi assicuro che quello che ha fatto fino a questo momento è solo l’inizio: sono certa che farà sognare ancora di più i tifosi romanisti. Lui fa parte di una generazione di atleti di cui tutta la Costa d’Avorio va fiera. Il nostro presidente della repubblica Alassane Ouattara è un grande tifoso di calcio e continua ad incoraggiare e sostenere tutti i calciatori ivoriani. E spera che un giorno questi ragazzi possano portare la Coppa del Mondo in Costa d’Avorio».

Lei ha mai incontrato Gervinho?

«Ancora no, ma penso che lo incontrerò presto qui a Roma».

Conosce Totti?

«Tutti conoscono Totti, il capitano-simbolo della Roma. Secondo me è uno dei più grandi giocatori che l’Italia abbia conosciuto».

È mai stata allo stadio Olimpico?

«No, ma spero di andarci presto. E sicuramente per vedere una partita di Gervinho».

Fonte: Il Messaggero – M.Ferretti

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom