Rassegna Stampa

Gioco e voglia non mancano ma serve un centravanti

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 18-08-2013 - Ore 09:00

|
Gioco e voglia non mancano ma serve un centravanti

La settima amichevole estiva è anche l’ultimo test prima del debutto in campionato. Domenica prossima la Roma gioca a Livorno e Garcia giustamente contro la Ternana fa la prova generale. Il francese utilizza i migliori e probabilmente presenta la possibile formazione titolare. Non c’è Osvaldo, rimasto nella capitale per scansare le offese e preparare i bagagli. Nemmeno Borriello parte dall’inizio. Manca, insomma, il centravanti. Tocca a Lamela cominciare in mezzo, dove però finisce anche Totti, scambiandosi la posizione con l’argentino. Il capitano, abituato al ruolo dopo l’esperienza fatta con Spalletti, tende comunque ad arretrare.

 

Valutare la prestazione dei giallorossi non è facile. Perché l’idea di calcio del nuovo tecnico, come nelle precedenti partite, è chiara e concreta, ma senza il punto di riferimento in avanti il giudizio rimane in sospeso. L’iniziativa è costantemente della Roma che sa gestire il pallone, affondare sulle fasce, pressare ovunque e alzare il ritmo quando serve. Come, però, dimostrano i marcatori del pomeriggio, Balzaretti e Strootman firmano il 2 a 1, manca il finalizzatore. Florenzi, partendo dalla fascia, arriva spesso in area e al tiro. Lo stesso Gervinho, entrato nella ripresa, sa come buttarsi negli spazi e presentarsi alla conclusione. Nessuno, fino all’ingresso di Borriello nell’ultimo quarto d’ora, è prima punta tra quelli che partecipano all’amichevole, attendibile pure per l’atteggiamento prudente (cinque difensori) della Ternana.

 

Garcia ha una settimana per risolvere il rebus del centravanti. Lo vorrebbe veloce come Lamela, ma anche capace di garantire profondità. L’identikit di Destro che, però, è ancora convalescente. Sabatini, in attesa del recupero del titolare, può prendere Gilardino, già in gol con il Genoa, in Coppa Italia, sul campo dello Spezia. La questione è di sicuro urgente. Il francese sembra più preoccupato dai due infortunati di Terni: Strootman, distorsione alla caviglia sinistra, e Pjanic, fastidio ai flessori della coscia sinistra. Del resto l’olandese e il bosniaco stanno proprio bene ai fianchi di De Rossi.

Fonte: Il Messaggero

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom