Rassegna Stampa

Higuain blindato Il Napoli lo cede solo per 95 milioni

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 26-06-2015 - Ore 07:15

|
Higuain blindato Il Napoli lo cede solo per 95 milioni

GAZZETTA DELLO SPORT-  MALFITANO - Dunque, la clausola c’è. Lo ha comunicato ufficialmente, stavolta, il Napoli. Adesso, il mondo intero sa che per acquistare Gonzalo Higuain bisognerà versare la modica cifra di 94.736.000 euro. Una cifra niente male, che in pratica costringerà il Pipita a restare un altro anno in maglia azzurra. Costringerà, certo, perché il Pipita ha poca voglia di ripartire da dove ha lasciato, vorrebbe giocare la Champions League e avere la possibilità di misurarsi con le grandi d’Europa. Un’opportunità che il Napoli ha fallito proprio grazie ai suoi errori: i gol sbagliati nel doppio confronto con il Dnipro, nella semifinale di Europa League, e il rigore sbagliato contro la Lazio, nello scontro diretto dell’ultima giornata. La clausola, in ogni modo, rende impossibile qualsiasi apertura di trattativa: pretendere poco meno di 100 milioni di euro per ingaggiarlo, allontanerà quei club che avrebbero voluto puntare su di lui. Arsenal e Manchester City, per esempio, dirotteranno il loro interesse su altri attaccanti, perché una cifra del genere difficilmente la spenderanno per un solo giocatore. E anche in Italia , nonostante l’interesse della Juve, non c’è nessuna società disposta a spendere quella cifra. 
IL RITORNO La questione Higuain, quindi, non disturba la quiete del presidente De Laurentiis che, forte della clausola, non è preoccupato più di tanto dalle voci che arrivano dal Sudamerica, dove il giocatore è impegnato in Copa America, con l’Argentina. Fin qui, tuttavia, il Pipita non ha mai lasciato dichiarazioni che potessero aprire al discorso Napoli, ha preferito parlare soltanto di nazionale, rimandando ogni altra discussione a dopo la conclusione della manifestazione che si sta svolgendo in Cile. A fine campionato s’era ipotizzato che potesse esserci un incontro tra il fratello-procuratore dell’attaccante e il presidente del Napoli. Incontro che non c’è mai stato, probabilmente non s’è reso necessario, dopo il no del dirigente ad ogni trattativa che non avesse come fine il pagamento della clausola rescissoria. Al momento, dunque, tutto resta com’è, con Higuain che rispetterà il contratto, in scadenza nel 2017. A meno che, al suo rientro in Italia, non punti i piedi, chiedendo alla società di essere ceduto. 
IDEA PEROTTI Ieri, intanto, a Milano, il neo d.s. Giuntoli ha incontrato i dirigenti del Genoa per discutere della posizione di Diego Perotti, il 26enne centrocampista che Enrico Preziosi vorrebbe cedere al Watford, club inglese che è appena tornato in Premier League. Ma l’argentino non è parso convinto della nuova destinazione e, allora, il dirigente azzurro s’è inserito nella discussione. Perotti piace molto a Sarri che lo ritiene più duttile rispetto agli altri due esterni stranieri, Mertens e Callejon. Tra l’altro, quest’ultimo è in lista di sbarco, dovrebbe finire all’Atletico Madrid per una cifra vicina ai 15 milioni di euro. Intanto, De Laurentiis non ha mollato la trattativa con l’Udinese per Allan, il centrocampista che andrebbe a completare i tre della mediana, con Valdifiori e Hamsik. Il presidente friulano, Pozzo, non vuole rivedere la propria richiesta, ha sparato grosso, chiedendo 20 milioni, una cifra che il dirigente napoletano ha ritenuto eccessiva. La sua offerta s’è fermata a 13 milioni, magari a 15 l’operazione si potrebbe definire. Infine Giuntoli ieri ha incontrato il Bologna per il difensore centrale greco Oikonomou, classe ‘92. Prima offerta 4 milioni, se ne riparlerà. 

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT- MALFITANO

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom