Rassegna Stampa

I mondiali di marcia nella Città eterna che vuole le Olimpiadi

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 08-04-2016 - Ore 07:41

|
I mondiali di marcia nella Città eterna che vuole le Olimpiadi

REPUBBLICA – RIGO – La marcia olimpica “risuona” nel cuore di Roma. Nel weekend del 7 e 8 maggio, per la prima volta, la città eterna ospiterà i Campionati del mondo di marcia a squadre, eredi della storica Coppa del Mondo. I top walker di 56 Paesi si affronteranno su un percorso immerso nella storia con la partenza ai piedi del Colosseo, sotto l’Arco di Costantino, e l’arrivo sulla pista dello stadio Nando Martellini alle Terme di Caracalla.

Oltre alla valenza sportiva del campionato mondiale l’evento è una nuova occasione per mettere in mostra la macchina organizzativa per la candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2024. E sarà anche un amarcord delle strade della maratona di Roma dei Giochi del 1960 con l’arrivo sotto l’Arco di Costantino.

«Questa manifestazione è stata fortissimamente voluta dalla Fidal e dal Coni- ha spiegato il numero uno dello sport azzurro Giovanni Malagò - Avevamo la fitta concorrenza di altre città interessate, noi ci siamo proposti per tre motivi. Prima di tutto per la grande storia della Federazione, poi per la specificità dei risultati e per la tradizione della marcia in Italia, quindi perché si tratta di un bel veicolo di promozione e un tassello per il sostegno alla candidatura olimpica di Roma 2024».

Fonte: REPUBBLICA – RIGO

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom