Rassegna Stampa

Iago Falque trova il Barça e Messi «Batto sempre le mie ex squadre»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 16-09-2015 - Ore 07:09

|
Iago Falque trova il Barça e Messi «Batto sempre le mie ex squadre»

GAZZETTA DELLO SPORT - C’eravamo tanto amati, o forse no. Ma Iago Falque non si guarda indietro. Al netto dei dubbi di formazione, lo spagnolo potrebbe essere l’unico titolare fra i giallorossi, con Rudiger, a non aver mai giocato finora in Champions League. la prima volta, quindi, sarà contro il suo passato, visto che Iago è cresciuto nel Barcellona e fu proprio Luis Enrique, allora tecnico della squadra B, a non ritenerlo pronto per quella avventura. «Adesso non serve pensarci – ha detto lo spagnolo –. Quella contro il Barcellona sarà una partita molto bella, quasi un sogno essere presente. Non c’è nessun tipo di rancore nei confronti di Luis Enrique. A volte si cerca di continuare a parlare di vendetta, ma è vero il contrario». 

CERCHIO DA CHIUDERE I ricordi sono tanti. «Avevo 10 anni e dopo aver fatto due provini col Real Madrid si è inserito il Barcellona. Tra i miei compagni c’erano Pedro e Busquets, che allora faceva il centravanti. Andavo a scuola con Messi: negli allenamenti si vedeva già che Leo era un fenomeno. Io nei campionati giovanili ho segnato tanto, ma Guardiola mi ha dato una sola opportunità: nonostante avessi segnato non mi ha più richiamato. Poi è arrivato Luis Enrique e una settimana prima del campionato mi ha detto che non contava su di me e allora ho chiesto di andare via». Un precedente però lo incoraggia. «L’anno scorso col Genoa ho battuto il Torino di Ventura, che mi aveva allenato a Bari. Con la Juve ad agosto ho vinto, adesso mancherebbe solo il Barcellona per chiudere il cerchio». E allora suerte, Iago . 

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom