Rassegna Stampa

Il calciomercato della Roma parte dai giovani: sì al riscatto di Bertolacci, Romagnoli e Viviani

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 21-05-2015 - Ore 18:45

|
Il calciomercato della Roma parte dai giovani: sì al riscatto di Bertolacci, Romagnoli e Viviani

Tanto mercato internazionale ma anche un inesauribile serbatoio di talenti cresciuti nel vivaio. La ricchezza della Roma è anche questa. Da Totti a Romagnoli, il settore giovanile giallorosso negli ultimi vent’anni ha prodotto una serie incredibile di giocatori, che da giovani promesse, sono diventati presto delle splendide realtà nel calcio ad alti livelli.

Anche per questo, l’attuale società ha deciso di puntare ancora sullo zoccolo duro dei prodotti fatti in casa. Le nuove normative, che entreranno in vigore il prossimo primo luglio, impongono infatti ad ogni squadra di Serie A, di avere in squadra un minimo di quattro giocatori cresciuti nel proprio vivaio (e altri quattro cresciuti in un qualsiasi vivaio di club italiani).

Walter Sabatini quindi ha deciso di riportare alla base tutti quei giocatori che negli ultimi anni non hanno mai avuto la possibilità di vestire giallorosso, ma che comunque la Roma ha continuato a tenere sotto osservazione, mandandoli a giocare in prestito oppure cedendone solamente la metà del cartellino.

Questo però non sarà più possibile. Le comproprietà verranno definitivamente abolite il prossimo 23 giugno. Motivo per il quale la Roma ha pensato di riscattare tutti i ragazzi che potenzialmente potrebbero far parte della rosa del prossimo anno. Tre nomi su tutti: Romagnoli, Bertolacci Viviani.

Per quanto riguarda il difensore che quest’anno alla Sampdoria ha totalizzato 29 presenze e un gol in maglia blucerchiata, c’è già stato un incontro la scorsa settimana. Sabatini si è visto a pranzo con Ferrero in un noto ristorante dell’Eur. Il presidente della Samp gli ha chiesto se fosse possibile rinnovare il prestito di un altro anno. Il ragazzo a Genova sta benissimo e per la sua crescita sarebbe ben contento di questa soluzione.

La Roma però non è d’accordo. Vuole riportare Romagnoli a Trigoria perché lo reputa pronto per giocarsi il posto con gli altri centrali in rosa e perché, soprattutto, né Garcia, né la società, nonostante il grande ottimismo mostrato, hanno la certezza che Castan possa tornare a giocare ai livelli che l’avevano fatto diventare uno dei difensori più forti del campionato italiano in coppia con Benatia.

Ne riparleranno, ma Sabatini è apparso piuttosto deciso nel voler riportare nella capitale il ragazzo classe ’95 che gioca nell’under21. Un po’ più incerta la situazione di Bertolacci che però la Roma ha deciso di rilanciare in giallorosso dopo cinque anni di prestiti e comproprietà con Lecce e Genoa. In questo caso l’incontro tra le società ancora non c’è stato. E’ in programma la prossima settimana, probabilmente a Milano.

Sarà l’ottimo rendimento del trequartista in questo finale di stagione oppure l’essere entrato nel giro della nazionale maggiore, eppure da un paio di mesi, la considerazione della Roma nei confronti del ragazzo sembra decisamente cambiata. Vorrebbero riprenderlo come una delle prime alternative per il centrocampo. Fiorentina e Milan più di altre avevano provato a sondare il terreno per acquistarlo a titolo definitivo, ma in questo momento da Trigoria hanno voluto congelare la situazione proprio perché con Garcia si è pensato di puntare su di lui per la prossima stagione.

Poi c’è Federico Viviani. Un ragazzo che la Serie A l’ha solo assaggiata proprio con la Roma nella sua stagione del debutto (2011-12). Poi per lui tanta gavetta. Padova, Pescara e soprattutto Latina, la squadra dove ha dimostrato di essere uno dei centrocampisti più forti di tutta la Serie B. Garcia potrebbe dargli una chance. Vorrebbe farlo partire in ritiro con il resto dei compagni per studiarlo da vicino e poi eventualmente decidere di tenerlo o mandarlo a giocare altrove.

Una destinazione potrebbe essere Palermo e i due club già ne hanno parlato. Prima di cederlo però la Roma vorrebbe capire se davvero Viviani possa far comodo alla causa. Da valutare ancora le altre situazioni: quella di Barba, che invece potrebbe rimanere un altro anno a Empoli in prestito e quella di Antei, che dal Sassuolo potrebbe solamente fare “scalo” nella capitale per essere girato in prestito in qualche altra squadra. 

 

 

 

Fonte: Goal.com/M.Baiocchini

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom