Rassegna Stampa

Il calendario non tifa Juve

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 23-07-2016 - Ore 06:41

|
Il calendario non tifa Juve

IL MESSAGGERO - RIGGIO - Il sorteggio dei calendari conferma che la stagione è ormai alle porte, nonostante le assenze ieri sera di Juventus, Napoli e Roma, le prime tre del 2015-2016. Sarà l'ultima annata di Francesco Totti: inizierà all'Olimpico contro l'Udinese davanti ai suoi tifosi, per poi chiudere (sempre all'Olimpico) contro il Genoa. La Juventus, campione d'Italia da cinque anni consecutivi e grande favorita, affronterà subito la Fiorentina, mentre il Milan a San Siro ospiterà il Torino in una gara che per Sinisa Mihajlovic sarà una sorta di rivincita, visto l'esonero ad aprile. Trasferte per Lazio (a Bergamo contro l'Atalanta), Inter (al Bentegodi col Chievo) e Napoli (all'Adriatico col Pescara), mentre il debuttante Crotone sarà di scena a Bologna. L'altra neopromossa, il Cagliari, inizierà il campionato in casa del Genoa. Il Sassuolo, da parte sua, sarà a Palermo, mentre la Sampdoria a Empoli.

INCROCI PERICOLOSI - Non è andata proprio benissimo alla Roma. I giallorossi giocheranno contro l'Inter nel weekend del 2 ottobre, ma subito dopo la sosta ci sarà la sfida al San Paolo contro il Napoli (16 ottobre). Per la squadra di Luciano Spalletti non sarà una passeggiata nemmeno tra il turno numero 15 e il turno numero 17. Si inizia con il derby Lazio-Roma (4 dicembre) e si prosegue con Roma-Milan (11 dicembre) e Juventus-Roma (18 dicembre). Inizio in salita per la Juve: Fiorentina, Lazio, Sassuolo e Inter nei primi quattro turni. Tre gare di fuoco anche per l'Inter: Milan (23 novembre), Fiorentina (a San Siro il 27 novembre) e Napoli (San Paolo, il 4 dicembre), con tanto di gara in Europa League. Non semplicissimo.

SI FA SUL SERIO - La seconda giornata, a fine agosto prima della sosta e dell'esordio di Giampiero Ventura sulla panchina dell'Italia (contro la Francia, vice campione d'Europa), vede subito Lazio-Juventus e Napoli-Milan. Con l'Inter a Palermo e la Roma a Cagliari. Sul calendario c'è da segnare di rosso il weekend del 18-19 settembre: alla quarta giornata è in programma Inter-Juventus, per tradizione una delle gare più sentite della nostra serie A. Per il club di corso Vittorio Emanuele è meglio incontrarla prima, visto l'ottimo girone di andata disputato l'anno scorso. Per la Lazio sarà un turno infrasettimanale importante, quello del 21 settembre. La squadra di Simone Inzaghi sarà ospite a San Siro per la sfida contro il Milan, mentre la Roma affronterà il Crotone, la Juventus a Torino il Cagliari e l'Inter sarà in trasferta in casa dell'Empoli. Suggestiva la gara del 25 settembre, valida per il sesto turno: Vincenzo Montella tornerà a Firenze con il suo Milan per giocare contro la Fiorentina. Gli altri big match: Juventus-Napoli (30 ottobre); Napoli-Lazio (6 novembre); Lazio-Fiorentina (18 dicembre) e Inter-Lazio (22 dicembre).

LE STRACITTADINE - Si inizia con Sampdoria-Genoa nel weekend del 23 ottobre e un antipasto c'è stato ieri sera durante la serata. Enrico Preziosi e Massimo Ferrero, seduti accanto, hanno dato vita a una scenetta tra battute e risposte durata qualche minuto. La seconda stracittadina sarà alla giornata numero 13 con Milan-Inter (weekend 20 novembre e 15 aprile) e si continua con Lazio-Roma (turno 15: weekend del 4 dicembre e 30 aprile per il ritorno) e Torino-Juventus (giornata 16: 11 dicembre e 7 maggio).

LE DATE - Da ricordare che si inizia il 20-21 agosto, meno di un mese ormai, e si terminerà il 28 maggio 2017. Sono previsti tre turni infrasettimanali, tutti nel 2016: il 21 settembre, il 26 ottobre e il 22 dicembre. Il campionato si fermerà sei domeniche: 4 settembre, 9 ottobre, 13 novembre, 25 dicembre, 1 gennaio e 26 marzo. Inoltre, a dicembre (data e luogo da ufficializzare: Doha è tra le papabili) si disputerà la Supercoppa italiana: in campo Juventus e Milan, in quanto finalista della Coppa Italia vinta dai bianconeri. Sarà così assegnato, a pochi giorni dal Natale, il primo trofeo stagionale. Massimiliano Allegri tenterà di domare ancora volta, come era già successo al termine della scorsa stagione, i rossoneri, suo vecchio club. Da segnalare che il gol più bello del 2015-2016 è stato di Higuain: premiata la rovesciata al Frosinone nell'ultimo turno.

Fonte: Il Messaggero - Riggio

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom