Rassegna Stampa

Il capitano in panchina, Napoli con Higuain Per il secondo posto sfida tra i migliori attacchi

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 22-04-2016 - Ore 07:55

|
Il capitano in panchina, Napoli con Higuain Per il secondo posto sfida tra i migliori attacchi

CORRIERE DELLA SERA - PIACENTINI - Basterà la doppietta realizzata contro il Torino per restituire a Francesco Totti una maglia da titolare nella gara di lunedì (ore 15) contro il Napoli che può decidere la corsa per il secondo posto? L’interrogativo, che per molti è una speranza, rimbalza nella testa di tutti i tifosi romanisti da mercoledì sera, ma difficilmente Luciano Spalletti si farà prendere dal sentimentalismo.

L’allenatore romanista, infatti, già dal post gara contro la formazione di Ventura, pur elogiando il suo capitano, ci ha tenuto a ribadire alcuni concetti che lui reputa fondamentali.

«Se la squadra ha bisogno di qualità, Totti è il migliore, poi però ad inizio partita bisogna fare delle valutazioni differenti». Traduzione: se c’è bisogno di rimettere in piedi una gara, Totti può farlo con una giocata (come contro Bologna, Atalanta e Torino portando alla Roma cinque punti pesantissimi nella corsa Champions), ma non ha la condizione per partire titolare.

Per questo contro il Napoli, che se dovesse uscire indenne dall’Olimpico avrebbe garantito il secondo posto che vale l’accesso diretto alla Champions, Spalletti dovrebbe di nuovo dare spazio al tridente «leggero» Perotti-Salah-El Shaarawy, senza Totti e senza Dzeko. Sarà anche la sfida tra il primo e il secondo attacco del campionato, 73 gol dei giallorossi contro 72 del Napoli, che recupera Higuain.

La Roma, invece, avrà di nuovo Pjanic, che ieri si è allenato con il gruppo e riprenderà posto in mezzo al campo al fianco di Nainggolan e Keita. «Crediamo al secondo posto - le parole del bosniaco a Roma Radio - perché nel calcio può succedere di tutto. Higuain? Lo temono tutti ma per noi cambia poco, perché vogliamo vincere. E speriamo in uno stadio pieno».

Per l’occasione Spalletti dovrebbe recuperare in difesa Lucas Digne, rimasto in panchina contro il Torino e sostituito da Emerson Palmieri, che non ha brillato. Non è riuscito bene nemmeno il reinserimento di Maicon e il conseguente spostamento di Florenzi (che ha finito da terzino sinistro) a centrocampo.

Il terzo capitano tornerà ad occupare la fascia destra in una difesa che sarà completata da Manolas, apparso parecchio nervoso nonostante il gol del momentaneo pareggio, e Ruediger.

Fonte: CORRIERE DELLA SERA - PIACENTINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom