Rassegna Stampa

Il colpo Nainggolan, poi Bastos e Toloi

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 01-02-2014 - Ore 08:47

|
Il colpo Nainggolan, poi Bastos e Toloi

A Trigoria si fa festa per il mercato. Un lavoro senza sosta quello di Sabatini fautore dell’arrivo di 11 volti nuovi all’interno del quartier generale giallorosso. Soltanto in 3 però potranno al momento far parte della prima squadra: dall’ormai rodato Nainggolan passando per Bastos fino all’ultimo arrivato Toloi, il difensore centrale che mancava per completare la rosa sino al termine del campionato. L’ex San Paolo arrivato in prestito oneroso per circa 500.000 euro con diritto di riscatto fissato a 5,5 milioni, ha svolto nella giornata di ieri le visite mediche prima di firmare in serata il contratto. Poi i giovani: i tre extracomunitari Paredes, Sanabria e Golubovic si fermeranno in prestito rispettivamente al Chievo, Sassuolo e Novara, mentre i comunitari Berisha, Vestenicky, Tibolla, Radonjic (non ancora tesserato perché in prova) e l’ultimo arrivato Nicolae Marin (terzino sinistro rumeno classe ’95 preso dalla Primavera della Juventus) cominceranno la loro avventura in giallorosso dalla Primavera di Alberto De Rossi.

L’ufficialità del serbo Golubovic è arrivata in tarda serata: un milione di euro finiranno nelle casse dell’OFK Belgrado mentre il Novara potrà in caso esercitare a giugno il riscatto fissato a 6 milioni su cui la Roma avrà diritto ad un contro riscatto finale aggiungendo 500.000 euro in più. In ottica cessioni, dopo aver registrato con successo l’addio di Bradley al Toronto per circa 7,5 milioni, la Roma ha salutato il passaggio definitivo di Burdisso al Genoa e quelli temporanei in prestito di Borriello al West Ham e di Marquinho al Verona (a giugno potrà riscattare la comproprietà). Operazioni vantaggiose, considerando il risparmio almeno per 5 mesi di alcuni tra gli stipendi più pesanti. Conti in attivo quindi anche in questa sessione, con solo 3 milioni alla voce uscite legati a una parte iniziale dell’affare Nainggolan. Soluzione veronese saltata in extremis invece per Jevdaj (niente accordo sull’ingaggio) che rimarrà a Trigoria insieme a Romagnoli. Caprari è già passato in comproprietà al Pescara, stessa destinazione, ma in prestito, di Svedkauskas.

Sistemati anche gli altri giovani romanisti, tutti con la formula del prestito: Piscitella al Cittadella, Crescenzi al Novara, Viviani al Latina. L’ultimo colpo di Sabatini però si chiama Francis Obeng: il ghanese classe ’86 acquistato dal Santarcangelo, entrerà nell’operazione che garantirà ai giallorossi un ulteriore posto da extracomunitario (dopo quello liberato da Bradley) in vista della prossima stagione.

Fonte: Il Tempo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom