Rassegna Stampa

Il Frosinone ritrova Diakitè, i tifosi contro il caro-biglietto

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 28-01-2016 - Ore 07:57

|
Il Frosinone ritrova Diakitè, i tifosi contro il caro-biglietto

CORRIERE DELLA SERA - MARIOZZI - All’Olimpico per evitare il baratro. Il Frosinone, che non vince da otto turni (3-2 in casa con il Verona), ha bisogno di punti nella sfida, sulla carta quasi proibitiva, di sabato sera contro la Roma. I canarini, reduci dallo 0-0 interno contro l’Atalanta, sono fermi a quota 16 dopo 21 partite e, al penultimo posto, hanno il morale sotto i tacchi. Quella con i giallorossi sarà una gara da ultima spiaggia. Un’altra sconfitta – 5 nelle ultime 7 giornate, già 13 in totale – ridurrebbe al lumicino le speranze di salvezza. Un risultato positivo (finora solo due pareggi in trasferta, con Juve eSassuolo) darebbe ancora possibilità di permanenza in A. La squadra di RobertoStellone dovrà ritrovare la brillantezza fisica e le trame di gioco mostrate nella parte centrale del girone d’andata per cercare di fermare Dzeko e compagni. Senza il «guerriero» Gori (squalificato), non ci saranno neanche TonevLongoCrivelloCarlini. È tornato invece ad allenarsi Mobido Diakitè, che sabato potrebbe tornare titolare. Non si placano le polemiche per il costo dei biglietti (35 euro, più 3 come prevendita): molti tifosi ciociari hanno deciso di rinunciare alla trasferta nella capitale . «A Roma daremo il massimo – ha detto ieri Luca Paganini -, ci serve una vittoria per ridare entusiasmo a tutto l’ambiente. La nostra voglia di fare punti dovrà essere superiore alle ambizioni della Roma. È arrivato il momento di sbloccarci contro le grandi». Fiducioso anche il portiere Nicola Leali: «Sarà una gara difficile, ma non impossibile. Con un filotto di alcune partite positive possiamo inseguire la salvezza».

Fonte: CORRIERE DELLA SERA - MARIOZZI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom