Rassegna Stampa

Il lungo derby dei baby

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 01-03-2015 - Ore 08:55

|
Il lungo derby dei baby

Sempre una partita speciale. Non c’è categoria che tenga, il derby di Roma nasconde sempre un fascino inconfondibile. Oggi, alle ore 11, al campo «Agostino di Bartolomei» di Trigoria (diretta su Rai Sport 1 e in replica su Roma Tv), si affrontano le formazioni di Alberto De Rossi e Simone Inzaghi, per una stracittadina dall’enorme valore in chiave campionato.

I giallorossi, dopo la convincente prestazione ad Amsterdam nella Youth League, grazie alla quale hanno eliminato dalla competizione l’Ajax, riprendono la corsa verso le Final Eight di campionato sfidando l’agguerrita Lazio di Simone Inzaghi, attualmente terza in classifica a sole due lunghezze di distanza dai rivali cittadini, secondi all’inseguimento del Bari – a sua volta in vantaggio di due punti – pur avendo una gara in meno da recuperare il 4 marzo con l’Avellino. I giallorossi vivono un momento di particolare entusiasmo e affrontano questa gara in fiducia, a differenza dell’ultima uscita in campionato: era il 31 gennaio scorso e contro il Catania la baby Roma registrò la prima sconfitta, con un roboante 0-5. Il torneo di Viareggio ha dato consapevolezza dei propri mezzi ai ragazzi di De Rossi: il tecnico ha voluto sottolineare come da quella competizione sia uscita una squadra ancora più competitiva e matura. Questo è il bagaglio che la baby Roma si è costruita, dopo aver superato un momento difficile, provocato in parte anche dai tanti ragazzi dati in «prestito» alla prima squadra di Rudi Garcia. A differenza della Youth League, tornano arruolabili tutti i ragazzi del ’95, in primis capitan Ferri, escluso dalla competizione europea per motivi regolamentari (possono scendere in campo soltanto gli Under 19).

Percorso diverso ma analogo entusiasmo per la formazione di Inzaghi, che ha deciso di non partecipare al Viareggio ma, in contemporanea con il torneo, ha eliminato la Juventus nella doppia semifinale di Coppa Italia. Quello di campionato è dunque solo un succulento antipasto del doppio derby che assegnerà il trofeo, il tutto con il possibile stimolo ulteriore fornito dal palcoscenico: resta ancora aperta la possibilità di scendere in campo all’Olimpico per la finale in gara di andata e ritorno.

Ancora out Capradossi per i postumi dell’infortunio che lo ha estromesso dal Viareggio, De Rossi avrà però molte frecce al proprio arco. Spavento in casa Lazio per l’incidente stradale che ha visto coinvolto Gianluca Pollace: il terzino destro ha riportato una forte contusione allo sterno e i tre giorni di prognosi gli impediranno di prendere parte a una stracittadina che si preannuncia molto interessante.

Fonte: Il Tempo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom