Rassegna Stampa

Il Milan fa un passo nel futuro:sì allo stadio al Portello

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 08-07-2015 - Ore 08:13

|
Il Milan fa un passo nel futuro:sì allo stadio al Portello

LA REPUBBLICA –CARDONE/SCACCHI - Fondazione Fiera dá via libera al progetto di nuovo stadio del Milan al Portello, davanti alla sede del club rossonero. Un verdetto soffertissimo arrivato al termine dell’ennesima riunione fiume di Comitato esecutivo e Consiglio generale della Fondazione. Altre due ore e mezza di trattativa perchè il presidente Benito Benedini voleva ottenere un’approvazione all’unanimitá limando la spaccatura delle ultime riunioni. Alla fine c’è riuscito con 9 voti favorevoli al Milan e nessuno per il piano alternativo di Vitali Spa. Entusiasta Barbara Berlusconi: «È un giorno storico. Lo sfruttamento dello stadio porterà dai 50 agli 80 milioni l’anno ». Decisivo l’ennesimo rilancio del Milan che è arrivato a offrire un canone di 4,05 milioni annui alla Fondazione assumendosi l’onere economico delle bonifiche del sottosuolo. Gli ultimi giorni hanno ribaltato uno scenario che sembrava negativo. Venerdì scorso Berlusconi si è sbilanciato molto a favore dello stadio voluto dalla figlia Barbara. Poi è seguito il pressing delle ultime 48 ore in una vicenda dalle forti implicazioni politiche. Fondamentale per il club rossonero arrivare al momento del closing con Mister Bee con la prospettiva di un forte elemento di patrimonializzazione, come quello di uno stadio di proprietá. Adesso inizia la partita vera e propria. Il progetto del Milan dovrá essere discusso con il Comune sotto il profilo urbanistico. A Palazzo Marino sono tante le voci critiche. «La decisione di Fiera non significa che l’opera sarà realizzata - commenta la vicesindaco Ada De Cesaris - oltre alle preliminari valutazioni tecniche e urbanistiche, sarà necessario il confronto in Giunta e in Consiglio, nonché l’approfondimento di tutti i rilievi avanzati dai cittadini. Le decisioni vanno prese tenendo conto delle esigenze di sviluppo e di tutela del territorio. Ora attendiamo di valutare il progetto definitivo». Bisogna vincere le resistenze degli abitanti del quartiere che non vogliono uno stadio sotto casa. «L’impianto sará insonorizzato - assicura Benedini - e la viabilitá controllata».

Il Milan prova ad aumentare anche il valore del parco giocatori continuando l’inseguimento a Ibrahimovic. Ieri Mino Raiola è volato a Parigi per parlare con i dirigenti del Psg. Secondo round dopo l’incontro del mese scorso a Doha. È il solito copione che prevede un lento e progressivo distacco dello svedese dal club di appartenenza. Il Milan spera di raccogliere i frutti di questo approccio a fine agosto. Al centro del discorso all’ombra della Torre Eiffel anche Pogba. La Juve lo ha dichiarato incedibile ma le “grandi” d’Europa non intendono mollare. Il Milan ha comunicato a Mexes che il suo contratto non sarà prolungato. Mihajlovic vuole centrali difensivi più giovani, come Romagnoli.

 

 

Fonte: LA REPUBBLICA –CARDONE/SCACCHI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom