Rassegna Stampa

Il ritardo si è fatto pesante Garcia e Allegri sono in crisi

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 24-09-2015 - Ore 06:50

|
Il ritardo si è fatto pesante Garcia e Allegri sono in crisi

IL MESSAGGERO - CAPUTI - È stato un turno infrasettimanale complicato oltre qualsiasi previsione. In questi casi, i risultati positivi, anche se sofferti e striminziti, valgono più di qualsiasi altra considerazione. Basta chiedere a Mancini che, senza brillare nel gioco e vincendo con il minimo scarto, è lì in testa alla classifica a punteggio pieno, con Roma e Juventus a sette e dieci punti di distanza. L’inter, solida è fortunata, è in fuga, le squadre più accreditate alla vittoria finale dello scudetto sono in crisi. Non è proprio un bel momento per Garcia e Allegri. Le cause sono diverse ma il ritardo è per entrambe preoccupante. Per quello che si è visto la sconfitta dei giallorossi a Genova è immeritata, classifica e ruolino di marcia di queste prime giornate impongono, però, riflessioni e analisi severe. Anche il pareggio sarebbe stato considerato un passo falso. Il gioco della Roma si è infranto sul muro doriano collezionando corner e cross in area, quasi sempre sballati e fuori misura. L’impresa del Frosinone che conquista il suo primo punto in Serie A, proprio contro i Campioni d’Italia, è una gran bella storia da raccontare ed evidenzia quanto sia diversa e fragile la Juventus di quest’anno. Tra uomini nuovi e infortuni, i bianconeri sono un cantiere aperto senza un’ idea precisa di gioco e senza il mordente che è sempre stato un marchio di fabbrica dei bianconeri. La Juventus degli ultimi quattro anni mai avrebbe concesso il pari nel recupero. Le altre notizie della serata vengono dalla Fiorentina, piacevole novità al secondo posto, dal Napoli che proprio non riesce a decollare e dalla Lazio. La squadra di Pioli ha arginato al meglio il momento difficile, per giunta con il Genoa, la sua bestia nera, e scavalcato la Roma. Il successo, oltre al valore scaramantico, ha anche il peso di poter indirizzare le scelte future del tecnico. Felipe Anderson è un calciatore su si deve puntare a prescindere, così come su Milinkovic Savic.

 

Fonte: IL MESSAGGERO - CAPUTI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom