Rassegna Stampa

Il tempo delle scelte

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 17-01-2014 - Ore 09:30

|
Il tempo delle scelte

Ricorrere al turn over o schierare la migliore formazione possibile? Dopo aver passato l’esame di italiano infrangendo record e portando la Roma lassù, Garcia è chiamato al primo, vero compito da top club: giocare due partite fondamentali (con il Livorno in campionato e con la Juve in coppa Italia) nell’arco di 4 giorni e con tutta la rosa a disposizione, fatta eccezione per Balzaretti. Una rarità quest’anno che i tifosi romanisti sperano diventi consuetudine nella prossima stagione grazie alla Champions. Garcia, ansioso di prendersi la rivincita su Conte, è orientato a dosare i tanti uomini a disposizione, ma senza esagerare: una non vittoria contro il Livorno potrebbe voler dire sorpasso del Napoli, terzo posto e musi lunghi.


In difesa, con Maicon acciaccato, dovrebbe rivedersi Torosidis uomo-partita in coppa contro la Samp. Difficile dividere la coppia Benatia-Castan, soprattutto dopo l’annunciato addio di Burdisso, che comunque sarà convocato. A centrocampo tra il Livorno e la Juventus Nainggolan e De Rossi faranno staffetta, ma il vero imbarazzo della scelta Garcia ce l’ha in attacco. Se il francese vorrà essere cicala e non formica sceglierà Florenzi, Totti e Gervinho, tridente da 5 vittorie su 5 partite, con 17 gol fatti e 0 subiti. Dalle prove tattiche degli ultimi due giorni però emerge la volontà di voler concedere una nuova chance a Ljajic, al rientro dopo la squalifica.


«So di non aver dato ancora il 100% con questa maglia, sono al 60%. Posso dare di più e voglio migliorarmi di giorno in giorno. I giudizi negativi? Pur non essendo stato perfetto sono contento delle mie prestazioni e sono il giocatore con più passaggi riusciti in serie A, sono uno che gioca per la squadra prima di tutto. Voglio tornare a segnare, con Totti sarà più facile», ha dichiarato il serbo a Roma Channel. Il capitano però potrebbe lasciare spazio a Destro, in attesa della rivincita sull’amico Buffon. La febbre per il big match di martedì sera (ore 20,45) intanto sale: ieri è stata toccata quota 35 mila biglietti venduti

Fonte: Leggo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom