Rassegna Stampa

Il terzo figlio ridà il sorriso a Totti

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 28-09-2015 - Ore 07:20

|
Il terzo figlio ridà il sorriso a Totti

IL TEMPO - AUSTINI - Il regalo più bello vive dentro la pancia di sua moglie Ilary. Totti e la Blasi aspettano il terzo figlio: dopo Cristian (nato a novembre 2005) e Chanel (maggio 2007), nella prossima primavera la famiglia si allargherà. Non si sa ancora se con l’arrivo di un maschietto o una femminuccia, visto che la gravidanza è al quarto mese.

Doveva restare un segreto ma ieri, nel giorno del 39° compleanno di Francesco, la showgirl presentatrice de Le Iene ha voluto dare l’annuncio in diretta tv su Italia Uno in apertura della prima puntata stagionale del programma. «Vorrei approfittare di venti secondi - ha detto Ilary Blasi - per condividere una notizia con voi, che siete i miei amici, nel posto in cui io mi sento a casa e con il pubblico delle Iene che ormai ci segue da anni. Se n'è parlato per tanti anni, sono usciti tanti articoli di giornale, ci sono stati degli scoop, sempre falsi: la novità di quest’anno è il Trio Medusa. Però Teo - ha rivelato all’altro conduttore Mammuccari - ti devo dire che anche qui in studio c'è un trio: sei tu, io e qua (indicandosi la pancia, ndr)».

È già scattato il totonome, papà Totti è intervenuto a Le Iene dando un’anticipazione scherzosa: «Lo chiameremo Teodoro» ha detto rispondendo simpaticamente a Mammuccari. E magari con Ilary non si fermeranno qui, visto che diversi anni fa il Capitano annunciò il suo «progetto» di famiglia: «Voglio cinque figli, così facciamo una squadra di calcetto». Molto più di una consolazione per come stanno andando le cose sul campo. Il capitano dovrà infatti fermarsi per un mese dopo l’infortunio subìto sabato durante Roma-Carpi.

Immaginava un compleanno di relax e invece ha dovuto trascorrere la mattinata a Villa Stuart insieme a Dzeko e Keita per le rispettive ecografie e risonanze magnetiche. «L’umore è così così, poteva andare meglio» ha ammesso Totti uscendo dalla clinica dove ha provato comunque a sdrammatizzare: «Sto fermo 3-4 mesi».

In realtà ne basterà uno, anche se la «zona» della nuova lesione muscolare accusata sabato, lunga circa 1 centimetro, è delicata: si tratta della stessa zona della coscia destra dove è presente una vecchia cicatrice, conseguenza della grave lesione mio-tendinea del 18 ottobre 2013 durante Roma-Napoli. Un tessuto poco elastico con fibrosi che si è riaperto - in un punto della coscia leggermente più in basso - sabato dopo quel primo scatto che ha portato poi al gol di Salah. Gli esami condotti dal medico del club Riccardo Del Vescovo hanno evidenziato la fuoriuscita di un liquido detto «essudato perilesionale - si legge nel bollettino della Roma - nella sede della pregressa lesione muscolare della regione ischiocrurale della coscia destra. La prognosi dell'infortunio verrà definita tra dieci giorni». In realtà già a fine settimana Totti si sottoporrà a nuovi accertamenti per calcolare i tempi di recupero al momento stimati in 4 settimane. Oltre a saltare le prossime due partite con Bate Borisov e Palermo, non ce la farà neppure per Roma-Empoli del 17 ottobre e la successiva sfida di Champions a Leverkusen: l’obiettivo è rientrare a Firenze il 25 ottobre.

Insomma, annuncio del terzo figlio in arrivo a parte, non è stato un compleanno particolarmente felice per Francesco, che ha evitato festeggiamenti a Trigoria e si è fatto coccolare da Cristian e Chanel e dai suoi genitori a casa. «Questo giorno lo passo in famiglia, almeno quello», dice un po’ sconsolato il capitano. «Scudetto come regalo a fine campionato? Vediamo, il campionato è lungo. Come va con Garcia? Benissimo».

Gli auguri di compleanno sono arrivati come sempre da tutta Italia, calcistica e non, Totti in serata ha preferito ringraziare sul suo blog in particolare «gli amici di sempre per l’affetto unico che mi hanno trasmesso anche oggi» e «i nostri tifosi che manifestano il loro affetto con infinita passione».

Fonte: IL TEMPO - AUSTINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom