Rassegna Stampa

In cinque senza visto cacciati dall’Indonesia

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 25-07-2015 - Ore 07:47

|
In cinque senza visto cacciati dall’Indonesia

IL MESSAGGERO - CARTA - La Roma è sbarcata a Giacarta, in Indonesia, per la fase finale del suo tour estivo iniziato in Australia. La squadra di Rudi Garcia, prima di tornare domenica nella capitale, sarà impegnata oggi al Gelora Bung Karno Stadium in un una manifestazione pensata per avvicinare ancora di più i fan locali al club giallorosso. All’arrivo a Giacarta, dopo circa 3 ore di volo da Melbourne, il gruppo giallorosso è stato accolto da un vero e proprio bagno di folla di tifosi locali, con l’“indonesiano” Nainggolan e Totti al centro delle attenzioni della gente. Tantissimi, poi, i tifosi in festa davanti allo Shangri-La Hotel, l’albergo dove alloggia la squadra. Incredibile ma vero: Doumbia, Ljajic, Gervinho, Ibarbo e Sanabria sono stati immediatamente rispediti in Italia perchè sprovvisti del visto d’ingresso per l’Indonesia. Il contrattempo ha costretto la squadra giallorossa a restare 2 ore in aeroporto, mettendo a rischio la conferenza stampa di presentazione dell'evento del Ceo Zanzi e Nainggolan. Una volta davanti ai cronisti, il Ceo della Roma si è scusato con gli organizzatori per l’accaduto all’aeroporto ma ha dichiarato che la Roma aveva fatto tutto ciò che doveva fare per organizzare al meglio la trasferta in Indonesia. 
INDESIDERATIA quanto sembra, ad impedire l’ingresso in Indonesia dei cinque giocatori ha contribuito la mancanza di rapporti diplomatici tra l’Indonesia e i Paesi di origine dei calciatori, cioè Costa d’Avorio, Serbia, Colombia e Paraguay. La società giallorossa ha contattato il consolato italiano di Giacarta ma non è stata trovata alcuna soluzione. Solo l'intervento di Nine Sport, società che ha organizzato l'As Roma Day indonesiano, ha fatto sì che la conferenza stampa si svolgesse. «Purtroppo abbiamo avuto uno spiacevole inconveniente all’aeroporto – ha dichiarato Zanzi – cinque dei nostri calciatori non sono stati ammessi e ora stanno tornando a Roma. È un evento davvero spiacevole per noi, dato il grande sforzo che abbiamo fatto per essere qui: nonostante i problemi con il calcio locale, infatti, abbiamo voluto organizzare questa giornata e ci sarebbe piaciuto avere qui il nostro gruppo al completo». Il rientro a Roma di cinque degli uomini di Garcia non fermerà l’AS Roma Indonesia Day di oggi. «Per noi è un onore essere qui, l’evento è sicuramente positivo per il club, per il Paese che ci ospita e per i fans locali. L’accoglienza che abbiamo ricevuto in aeroporto, per le strade e all’hotel è stata la migliore mai vista. Grazie Indonesia, hai senza dubbio dimostrato di avere dei grandi tifosi giallorossi». Oggi la giornata avrà inizio con una clinic sul campo e con una sessione di foto e autografi dedicate ai bambini locali. Alle ore 18 di Giacarta (13 in Italia), poi, gli uomini di Garcia prenderanno parte a un'esibizione con il gruppo diviso in due squadre. L’evento sarà aperto a tutti i fans che acquisteranno il biglietto o a coloro che saranno invitati dalle associazioni benefiche locali. 

Fonte: Il Messaggero - Carta

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom