Rassegna Stampa

In mezzo c’è spazio. Rabiot (ri)chiama, la Roma risponde

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 28-06-2015 - Ore 07:38

|
In mezzo c’è spazio. Rabiot (ri)chiama, la Roma risponde

GAZZETTA DELLO SPORT - STOPPINI - Mamma Veronique ha un profilo fake, su twitter, che un anno fa più o meno di questi tempi annunciò a tutto il mondo che il figlio Adrien aveva scelto la Roma. Era un fake, appunto. Ma la verità non era poi così lontana. Veronique è anche la donna che ha ricevuto più volte Walter Sabatini nel suo studio parigino. E che nelle ultime settimane ha fatto partire dal suo telefono una chiamata, in direzione Trigoria, per raccontare anche privatamente — dopo averlo spiegato urbi et orbi — che Adrien vorrebbe lasciare il Psg. E di qua la Roma le avrebbe chiesto di temporeggiare nella decisione, in ogni caso di tener presente la squadra di Rudi Garcia tra le possibili destinazioni.

MANCA UNA PEDINA Un contatto, al momento nulla di più. Ma Sabatini ha un debole per Rabiot. E il ragazzo piace anche a Garcia, che un anno fa diede il benestare all’operazione. Di sicuro, la mossa fa capire come la Roma abbia in testa di acquistare un altro centrocampista, in particolare dopo la cessione di Bertolacci al Milan. E tenendo a mente un punto fisso: nei ragionamenti sulla costruzione della nuova Roma, Strootman non c’è e non può esserci. Serve un’altra pedina, possibilmente che sappia fare entrambe le fasi. Meglio quella offensiva, come Rabiot. Oppure più attento in quella difensiva. E allora l’altro profilo sul quale prestare attenzione gioca sempre nel Psg. Yohan Cabaye è in uscita: altro nome trattato a Trigoria in passato, sul quale Sabatini prese diverse informazioni quando il centrocampista giocava ancora nel Newcastle. Ma qui c’è da battere la forte concorrenza del West Ham, che proprio negli ultimi giorni avrebbe mosso passi importanti sul calciatore. Movimenti da segnalare, poi, pure in Turchia: la Roma starebbe seguendo il centrocampista nigeriano Lawal, protagonista nell’Eskisehirspor. 

MURIEL E JOVETIC Mosse di mercato, sondaggi per una fase due che sta diventando operativa: dopo le cessioni, ora c’è da fare la Roma. In attacco Carlos Bacca non è più una pista attuale: s’era capito dal giorno dell’uscita pubblica di Sabatini, le priorità erano altre. Va registrato un sondaggio per Stevan Jovetic, in concomitanza con l’interesse della Juventus. Ma si fa strada l’idea che la Roma possa prendere due centravanti. E in questo senso, oltre al sempre validoLukaku e al sogno Lacazette, è da raccontare un contatto tra Roma e Samp per Luis Muriel, sul quale però a Trigoria non vogliono investire i 25 milioni della clausola rescissoria. Anche perché, se per Doumbia è sfumata l’ipotesi Shanghai, per Destro è sempre in piedi la pista Monaco, che offre un pagamento biennale di 12 milioni più bonus (6 milioni ora, 6 tra 12 mesi): dentro o fuori entro il 30 giugno.

SANTON E MASUAKU E poi la caccia al terzino. Baba piace da tempo, da Trigoria stanno valutando con più attenzione rispetto al passato la situazione Santon. Non dispiace neppure Masuaku, francese classe 1993 dell’Olympiakos. Ma la richiesta di 8 milioni di euro ha per il momento fatto scappare Sabatini. Che avrà pure fatto cassa, ma sa bene che non è certo il caso di andare a sperperare denari in giro. Specie per una squadra da rivoluzionare per la quinta estate consecutiva.

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT - STOPPINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom