Rassegna Stampa

In Youth League c’è il Psv. Che sgarbo con Scamacca

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 16-02-2016 - Ore 09:15

|
In Youth League c’è il Psv. Che sgarbo con Scamacca

LA GAZZETTA DELLO SPORT - ODDI - Alla Roma se la presero parecchio: «Vi abbiamo appena dato 18 milioni per Strootman, e voi ci venite a portar via il miglior giocatore del nostro vivaio?». C’era un contratto pronto per Gianluca Scamacca tredici mesi fa, la Roma glielo avrebbe fatto firmare il giorno del 16esimo compleanno, il primo gennaio 2015, ma già qualche mese prima il suo agente, Paolillo, aveva cominciato a offrirlo a mezza Europa, trovando una sponda nel Psv Eindhoven. Contratto lungo, ingaggio a salire (base 70.000 euro l’anno) che la Roma non poteva pareggiare per non far saltare tutti i parametri, appartamento e biglietti aerei per la famiglia, e tanti saluti. Un anno dopo la Roma si troverà davanti proprio gli olandesi, in Youth League: sorteggio ieri a Nyon, appuntamento mercoledì 24 febbraio alle 14. Gara secca, come gli eventualiquarti, contro la vincente di Psg-Middlesbrough, nuovamente in trasferta, l’8 o 9 marzo.

A SCUOLA DA RUUD – Scamacca finora non ha giocato nella Champions dei giovani, però a 17 anni ha già esordito con lo Jong Psv, la seconda squadra, che gioca in serie B, oltre ad avere la possibilità di lavorare con uno come Van Nistelrooy, ingaggiato proprio per allenare i bomber del settore giovanile. Con l’Italia U17 gioca con Pellegrini eAntonucci, che la Roma ha promosso in Primavera, un anno fa il Psv lo portò al Viareggio, e sfidò un altro compagno d’azzurro, Gigio Donnarumma: palla recuperata, assist vincente e Milan eliminato. Difficile che il Psv gli neghi la possibilità di fare lo stesso con la Roma, che non ha apprezzato la sua fuga: i rapporti non sono buoni.

PROBLEMI LORO – «Arrivati a questo punto ci sono solo grandi squadra — dice Alberto De Rossi a Roma Tv — potevamo trovare Psg o Chelsea. Ma dopo Salisburgo (4-0: Marchizza su rigore, Sadiq, Soleri e Di Livio) saranno gli avversari a preoccuparsi di aver trovato la Roma. E in Olanda lo scorso anno abbiamo già eliminato l’Ajax. Certo, dovessimo passare il turno giocheremmo la terza partita di fila in trasferta, e credo sia l’unico caso al mondo…».

Fonte: La Gazzetta dello Sport - Oddi

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom