Rassegna Stampa

Incontro per liberare Perotti, Zielinski diventa l’alternativa

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 29-12-2015 - Ore 13:21

|
Incontro per liberare Perotti, Zielinski diventa l’alternativa

IL MESSAGGERO - CARINA - Giorni di attesa. Sabatini (che ieri ha incontrato Garcia anche per aggiornarlo sul mercato) ha bloccato Kolasinac trovando l’intesa con il ragazzo e ora prova a limare la richiesta dello Schalke (8 milioni), non muovendosi dalla formula del prestito con diritto di riscatto. Sta tessendo la tela per Perotti, obiettivo fin troppo scoperto per essere l’unico. Come al solito il ds gioca su più tavoli: ascolta, esamina, valuta, muove intermediari al suo posto, aspettando (eventualmente) il momento giusto per chiudere la trattativa. Ieri c’è stato un incontro tra l’agente dell’argentino (Palermo) e il Genoa, rappresentato dal ds Sogliano. Ufficialmente per discutere del prolungamento del difensore Izzo con i rossoblù ma è inevitabile che le parti siano poi finite a parlare di Perotti. Lo scenario è delineato da qualche giorno: la Roma non vuole andare oltre i 7 milioni. La richiesta di Preziosi è 12 (o 10 più il cartellino di Torosidis). Tuttavia il tempo gioca a favore dei giallorossi: se, come sembra, la cessione del pacchetto azionario del club genoano non finirà nelle mani dell’imprenditore Calabrò, la società ligure ha bisogno di far cassa. E l’argentino è il pezzo pregiato da mettere in vetrina. Come parziale contropartita tecnica è stata chiesta la disponibilità per Torosidis, giocatore che proprio Sogliano voleva portare in passato a Verona. Nel caso il greco salutasse, la Roma valuta il profilo di Arbeloa, proposto prima di Natale: lo spagnolo chiede un contratto di 2 anni e mezzo. Ma quella di Perotti non è l’unica pista seguita da Sabatini: c’è ad esempio Lens del Sunderland (già seguito nell’estate del 2014). Esterno, classe ’87, ex Psv, nazionale olandese.

DOPPIO NO DELL’EMPOLI – Che la Roma stia cercando il sostituto di Iturbe è oramai chiaro a tutti. Anche all’Empoli che ha (per ora) respinto un’offerta dei giallorossi per Zielinski: «Inizialmente eravamo disposti a darlo via a gennaio. Sono arrivate due offerte, una dal Napoli e un’altra dalla Roma ma non credo che il giocatore partirà ora. Non vogliamo privarci di giocatori utili a salvarci», le parole del presidente Corsi (ai microfoni di Radio Crc) che nascondono tuttavia la volontà di alzare il prezzo del polacco. Tradotto: se la Roma migliora l’offerta si può ancora fare. A Trigoria hanno chiesto anche Tonelli: pure in questo caso la risposta è stata negativa. Sarà ceduto a giugno. Nelle scorse settimane invece è stato offerto il centrale difensivo Douglas del Dnipro (accostato anche alla Lazio): ipotesi scemata sul nascere, visto che il calciatore (ora vicino al Besiktas) è sprovvisto del passaporto comunitario. Non ha di questi problemi Juan Jesus, che rimane in lizza.

Fonte: Il Messaggero-S.Carina

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom