Rassegna Stampa

Inzaghino, mister fortunato Pallotta si fidi del vivaio e non cerchi le mezze figure

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 12-07-2016 - Ore 08:26

|
Inzaghino, mister fortunato Pallotta si fidi del vivaio e non cerchi le mezze figure

IL CORRIERE DELLA SERA - TUCCI - «La fortuna con la effe maiuscola». Ricordate questa fantastica commedia interpretata da Eduardo De Filippo? Non me ne voglia il simpatico Simone Inzaghi, però non si può dire che l’estate non sia stata a lui favorevole. Lasciata libera alla fine di maggio la panchina di Formello non avrebbe mai pensato che, agli inizi di luglio, quella stessa panchina gli sarebbe stata riaffidata. Uno dopo l’altro, la Lazio ha perso per la strada prima un ex commissario tecnico della Nazionale; poi un famosissimo tecnico argentino, quel Bielsa che avrebbe dovuto rivoltare come un guanto la formazione biancazzurra. È successo di tutto, ma alla fine non è successo niente. Altro che telenovela! Certo, nel secondo caso si potrebbe parlare di un vero e proprio giallo, con annessa e connessa un’eccessiva dose di maleducazione. Perché il mister sudamericano prima ha firmato e poi si è dileguato. D’altronde «el Loco» – questo è il suo soprannome – non è nuovo ad imprese del genere. Non capisco perché il presidente Lotito si sia tanto incaponito su di lui, fino a troncare un accordo quasi concluso con Cesare Prandelli. Allora ecco di nuovo Simone Inzaghi. Non si può negare che sia nato con la camicia, ma ora il giovanissimo mister deve dimostrare di avere le capacità che servono per guidare una squadra che mira in alto.

Una breve riflessione sulla Roma che respira aria buona e si allena in montagna, a Pinzolo. Le caselle da riempire non sono tante, ma Dio non voglia che si vada alla ricerca di mezze calzette. La squadra ha bisogno di due o tre ritocchi. Ma, tanto per intenderci, se si è dato via Pjanic, non è che al suo posto o a quello di un altro si possa comprare una figura di secondo piano. Meglio lasciar stare e ricorrere al vivaio, che spesso e volentieri fornisce gradevolissime sorprese.

Fonte: Il Corriere della Sera - Tucci

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom