Rassegna Stampa

Italiamania, la Nazionale parte per Rio: chi gioca meno viaggia in Economy

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 06-06-2014 - Ore 08:41

|
Italiamania, la Nazionale parte per Rio: chi gioca meno viaggia in Economy

La Nazionale vola in Brasile. A mezzanotte gli Azzurri sono partiti dall’aeroporto di Roma Fiumicino alla volta di Rio de Janeiro, dove atterreranno a mezzogiorno. Ieri giornata libera per i calciatori, mentre lo staff tecnico ha visto il video della partita amichevole pareggiata 1-1 ieri sera col Lussemburgo, analizzando i dati del recupero dei giocatori e pianificando il lavoro dei prossimi giorni nel ritiro di Mangaratiba. Sabato è in programma una doppia seduta di allenamento, mentre domenica l’Italia giocherà un’amichevole col Fluminense a Volta Redonda (calcio d’inizio alle 17.30 locali, le 22.30 italiane). Poi venerdì 13 giugno la squadra di trasferirà a Manaus, dove sabato 14 si giocherà la prima partita del Mondiale contro l’Inghilterra.

PARLA ABETE - Intervistato da Sky Sportil presidente della FIGC Giancarlo Abete racconta le sue sensazioni in vista del Mondiale, dopo il pareggio di ieri sera contro il Lussemburgo: “Ho visto una squadra come l’abbiamo vista tutti. Siamo in lavori in corso, c’è grande soddisfazione per l’accoglienza che abbiamo avuto ma dal punto di vista di preparazione per il Mondiale i lavori sono in corso. Mancano 10 giorni, un tempo adeguato secondo me. C’è da lavorare, ma si può fare bene. L’ambiente? E’ tranquillo, risponde positivamente. L’infortunio di Montolivo è stato un trauma per tutti, ma ora dobbiamo ripartire puntando sulla squadra perché tutti sono importanti ma nessuno indispensabile. Il mio futuro? L’ultima volta ho detto che era l’ultimo mio mandato, per obiettivi professionali. E’ il mio ultimo mandato mondiale come presidente della Federazione, spero di vederne tanti altri da tifoso e appassionato. Prandelli e il rinnovo? C’è stata un’attestazione di fiducia, perché questo contratto è stato rinnovato senza sapere cosa succederà al Mondiale. Con la Nazionale ha fatto bene sia all’Europeo sia alla Confederations Cup, siamo saliti sempre sul podio e dunque è un grande risultato. C’è un progetto tecnico, la volontà e la possibilità di testare i giovani in un periodo dove c’è stata una grande esterofilia. Prandelli crede in questo progetto delle Rappresentative giovanili, speriamo che Sacchi rimanga con noi perché servono più attività come club Italia e come Nazionale”.

COSTA RICA - Nel girone dell’Italia, oltre all’Inghilterra (2-2 in amichevole con l’Ecuador firmato Rooney e Lambert), ci sono Uruguay (2-0 sulla Slovenia con gol di Cavani e Stuani) e Costa Rica. Proprio il ct colombiano della Costa Rica, Jorge LuisPinto ha dichiarato in un’intervista al quotidiano La Repubblica in vista del Mondiale in Brasile: “Siamo pronti e il clima è con noi, passiamo il turno. La storia non gioca. Non temo nulla, mi chiamano esplosivo. Balotelli è incostante, a rischio espulsione“.

PRANDELLI - Il ct dell’Italia, Cesare Prandelli ha dichiarato in un’intervista a Sette, in edicola con Il Corriere della Sera:“Italia, fidati di me. Non siamo i più forti, ma possiamo battere i più forti. Il Brasile è davvero formidabile, davanti fa paura e il centrocampo è solidissimo, la difesa forse un po’ meno. Poi ci sono Germania, Spagna e Argentina. In Italia siamo troppo polemici e divisi, ma a volte nella polemica troviamo un surplus di forza e di convinzione. Non siamo un popolo di circostanze ordinarie, reagiamo solo dopo aver toccato il fondo. La mia Nazionale è come il nostro Paese, si carica in mezzo alle polemiche e può battere anche i rivali più forti. Mi aveva colpito vedere la grande squadra di Lippi, i campioni del mondo, fischiata senza motivo. Ci siamo posti il problema di ristabilire il rapporto con la gente. Non ci ha pesato, anzi ci ha arricchito andare a giocare a Quarto e a Rizziconi, su campi sequestrati alla criminalità, o in Emilia dopo il terremoto”.

ENTUSIASMO BALO - Su Twitter Mario Balotelli ha voluto mettere in mostra tutto il suo entusiasmo per l’avventura mondiale che sta per avere inizio: “Brasil! We are coming!”, è stato il suo messaggio postato sul social network. Molti azzurri hanno voluto salutare i tifosi: la Nazionale parte per Rio dove domenica prossima alle 22.30 (ora italiana) affronterà il Fluminensenell’ultima amichevole pre-Mondiale.

“IN PUNIZIONE” - Dieci giocatori della Nazionale viaggiano in Economy class: si tratta di quelli meno utilizzati dal ct Cesare Prandelli, nello specifico Perin, Parolo, Mirante, Verratti, Cerci, Insigne, Ranocchia, De Sciglio, Immobile e Darmian.

Fonte: CM.COM

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom