Rassegna Stampa

Iturbe: "Ora sento meno pressione"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 13-09-2015 - Ore 10:52

|
Iturbe:

IL TEMPO - MENGHI - Sembra avere un feeling particolare con i derby Iturbe, che aveva salutato lo scorso campionato segnando alla Lazio e si è presentato al nuovo firmando il 2-0 al Frosinone. Il tutto mentre il Genoa, squadra a cui era stato promesso in estate, perdeva a Firenze. «Se avessi sbagliato il gol – scherza l’argentino – mi sarei ammazzato». O, forse, ci avrebbe pensato Salah, che si aspettava di ricevere indietro il pallone. Iturbe, però, aveva voglia di riscattarsi: «L’anno scorso non è stato positivo per me, ora che ci sono Salah e Dzeko c’è meno pressione su di me ed è meglio. Ho sempre voluto rimanere a Roma, questa vittoria ha un significato importante per tutta la squadra. Adesso testa alla Champions: non sarà facile, ma dobbiamo fare il nostro gioco».

Lui partirà ancora dalla panchina, contro il Barcellona Dzeko dovrebbe tornare ad essere l’unico riferimento in attacco, affiancato da Salah e Iago Falque. Lo spagnolo ha il piede caldo, il primo gol in giallorosso è anche il 12° del 2015 (solo Icardi, Toni e Higuain hanno fatto meglio): «Felice per la vittoria e la prima rete con la Roma». Rudiger non ha avuto un esordio facile: «Prestazione ok, ma non brillante. La comunicazione migliorerà con il tempo. Il rigore? Rosi mi ha pestato il piede, non potevo sparire». Questa mattina la ripresa a Trigoria.

Fonte: IL TEMPO - MENGHI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom