Rassegna Stampa

Juve su Benatia, Giampaolo alla Sampdoria

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 02-07-2016 - Ore 06:51

|
Juve su Benatia, Giampaolo alla Sampdoria

IL MESSAGGERO - TROTTA ROMA - Dopo Alves e Pjanic, la Juventus lavora per accogliere anche Mehdi Benatia. Il difensore marocchino, quel profilo di esperienza e personalità richiesto da Allegri per consolidare il reparto arretrato, è al centro di una trattativa con il Bayern Monaco: le parti discutono per un prestito ed obbligo di riscatto a circa 17-18 milioni. Gli ottimi rapporti con i dirigenti bavaresi, fortificati grazie al doppio affare Coman-Vidal, potrebbero aiutare la Juve ad ottenere un piccolo sconto. Fondamentale la volontà del difensore ex Roma. Pur di lasciarsi alle spalle i problemi di ambientamento vissuti Germania, Benatia si ridurrebbe l'ingaggio di 4 milioni a stagione del 30%. L'accordo di massima tra il giocatore e i bianconeri è stato raggiunto intorno al 10 giugno ed è stato discusso la scorsa settimana in un incontro a Torino. Nelle prossime ore il dg Marotta proverà ancora ad ammorbidire le pretese dei tedeschi, puntando pure sui numerosi stop muscolari del calciatore vissuti a Monaco.

IL RETROSCENA - Il difensore è stato, intorno a fine maggio, prossimo ad un ritorno nella Capitale, ma il ko di Ruediger ha letteralmente stravolto i piani economici e tecnici della Roma (ad oggi ancora scelta privilegiata del calciatore), indotta a cedere qualche ora dopo Pjanic, l'amico di sempre che ora Benatia potrebbe riabbracciare alla Juve. La prima missione del difensore marocchino (seguito pure in Inghilterra), che punta ad un rientro nel BelPaese, è chiara: fugare le contrastanti opinioni di alcuni dirigenti bianconeri (gli stessi che trattano Mustafi) sulle sue precarie' condizioni fisiche. Se alcune mosse del mercato bianconero incroceranno il destino di Pogba (il Daily Mail' racconta di un accordo con lo United per circa 100 milioni, in Spagna il padre del giocatore ha strizzato l'occhiolino al Real), non verranno interrotte trattative più ad ampio spettro.

TENTAZIONE CROATA - Per esempio Milik, già obiettivo di Roma e Napoli, è stato nuovamente spiato' in occasione di Polonia-Portogallo mentre Pjaca si confermava un nome ancora attuale nonostante le voci insistenti sull'Inter. Il trequartista croato, valutato dalla cara Dinamo Zagabria circa 20 milioni, ha diversi estimatori al Milan, al Napoli e all'estero. L'Inter non fa poi mistero dell'interesse mai spento per Berardi, un infinito intrigo di mercato. Il Sassuolo (pubblicamente e non) conferma la mancanza di offerte ufficiali per il giovane attaccante calabrese, tuttavia stuzzicato dalla proposta arrivata al suo entourage di circa 2,5 milioni a stagione. Solo un'eventuale proposta di 28 milioni potrebbe far stravolgere le carte in tavola, Juventus permettendo. Il club bianconero conserva infatti un controllò sul giocatore e non sarebbe certo felice di vederlo esplodere a Milano.

LE NOVITÀ - Importanti novità sul fronte Napoli e sul doppio binario Herrera-Witsel: per il mediano messicano il Porto non scende dalla richiesta di 25 milioni mentre il padre-agente del belga ha confermato a Radio Crc' l'incontro già avvenuto con gli azzurri. De Laurentiis vuole stringere: si aspetta la decisione del centrocampista, al quale è stato offerto un quadriennale a circa 2,5 milioni a stagione (con lo Zenit si tratta sulla base di 15+3 di bonus). Zielinski è ancora conteso con il Liverpool. Giampaolo ha firmato un contratto di due anni con la Samp.

Fonte: Il Messaggero - Trotta

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom