Rassegna Stampa

L’Ajax si qualifica, Spalletti non sarà testa di serie per 2’

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 04-08-2016 - Ore 07:00

|
L’Ajax si qualifica, Spalletti non sarà testa di serie per 2’

LA GAZZETTA DELLO SPORT – STOPPINI - Che fosse dura, lo si sapeva da tempo e ancor di più dopo le gare di andata di una settimana fa. Ma a lungo, ieri sera, la Roma ha sperato nel miracolo perché i risultati del terzo turno preliminare della Champions League parevano incanalarsi nella maniera giusta. Niente da fare: la squadra di Luciano Spalletti non sarà testa di serie nel sorteggio che domani a Nyon, ore 12, svelerà l’avversaria per il playoff. Perché accadesse, sarebbero dovute uscire contemporaneamente Anderlecht, Shakhtar e Ajax. E proprio quest’ultimo, battendo in rimonta in Grecia il Paok Salonicco con un gol di Klaassen a due minuti dal termine, ha fatto saltare il banco: gli olandesi hanno un coefficiente Uefa migliore della Roma e dunque potrebbero capitare proprio sulla strada di Totti e compagni.

LE RIVALI - L’Ajax sarebbe forse l’avversario più abbordabile, tra le cinque potenziali rivali della Roma. Spalletti rischia il Manchester City di Pep Guardiola, il Porto, il Villarreal, l’Ajax appunto e il Borussia Moenchengladbach: andata il 16 o il 17 agosto, ritorno il 23 o il 24. La strada è in salita, ma a Trigoria lo avevano già messo in preventivo. La Roma rientrerà domani dalla tournée in Nord America (ieri notte l’ultimo test con il Montreal Impact), poi dopo 48 ore di riposo da lunedì a Trigoria comincerà a studiare gli avversari.

SORPRESE - Tra i risultati spicca l’eliminazione dello Shakhtar Donetsk: gli ucraini, che all’andata avevano battuto 2-0 lo Young Boys, sono stati sconfitti ai calci di rigore. Fa rumore anche l’eliminazione dell’Anderlecht di Tielemans, sconfitto in casa 2-0 dal Rostov. Altro k.o. fuori pronostico è quello dell’Olympiacos dell’ex interista Esteban Cambiasso, che già aveva faticato in casa con gli israeliani dell’Hapoel Beer-Sheva e ieri sera è uscito sconfitto 1-0. Passa in extremis il Celtic, con un rigore a tempo scaduto. E avanza anche il Monaco di Raggi e De Sanctis (quest’ultimo out per infortunio): 3-1 al Fenerbahce e risultato dell’andata ribaltato, anche grazie a un rigore di Falcao.

Champions, 3° turno preliminare

(in neretto le qualificate)

Steaua Bucarest-Sparta Praga 2-0 (and. 1-1); Fc Copenaghen-Astra 3-0 (and. 1-1); Young Boys-Shakhtar
Donetsk 6-2 d.c.r. (2-0 al 120’; and. 0-2); H. Beer Sheva-Olympiacos 1-0 (and. 0-0); Paok Salonicco-Ajax 1-2 (and. 1-1); Salisburgo-Partizan Tirana 2-0 (and. 1-0); Anderlecht-Rostov 0-2 (and. 2-2); Celtic Glasgow-Astana 2-1 (and. 1-1); Legia Varsavia-Trencin 0-0 (and. 1-0); Monaco-Fenerbahçe 3-1 (and. 1-2).

Fonte: La Gazzetta dello Sport - Stoppini

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom