Rassegna Stampa

L’ex Bianchi consiglia il baby Paredes: «Deve prendere esempio da Totti»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 12-01-2014 - Ore 09:34

|
L’ex Bianchi consiglia il baby Paredes: «Deve prendere esempio da Totti»

«Mai detto che Totti non fosse un gran giocatore. E mai pensato». A parlare è Carlos Bianchi, tecnico del Boca Juniors ed ex della Roma, che dall’Argentina parla dei giallorossi e del suo campioncino approdato a Trigoria, Leandro Paredes. D’altronde il divorzio con laRoma nell’aprile del ‘97 da Bianchi non è mai stato digerito del tutto, così come la polemica sulla volontà di cessione di Totti alla Sampdoria. Insomma, fu una stagione disastrosa quella a Roma di Bianchi, che pure con il Velez, aveva vinto praticamente tutto, portando la squadra argentina al suo maggior momento di gloria: 3 campionati, 1 coppa Libertadores, 1 Interamericana e 1 Coppa Intercontinentale, nel ‘94, contro il Milan.

Bianchi, oggi si può dire che Totti non andava ceduto?

«Totti è stato sempre un gran giocatore, è anche campione del mondo. Ma quando l’ho avuto io era giovane, aveva 19 anni e aveva accanto giocatori con molta più esperienza come Balbo e Fonseca».

Lei conosce bene Paredes, passato in prestito alla Roma dal Boca. Pensa che, a 19 anni, possa integrarsi in fretta?

«Leandro è un giocatore giovane che deve fare esperienza. Io credo che andare 6 mesi in una realtà più piccola, ad esempio alla Samp (ironia della sorte, ndr) possa solo fargli bene, dandogli la giusta maturità per poi vestire la maglia della Roma. Vicino a Totti poi c’è solo da imparare. Francesco è un gran giocatore, e allora quando gli altri calciatori sono vicini a lui è più facile giocare. E Leandro ha una grande opportunità».

Come la Roma delle ultime stagioni, ultimamente anche il Boca ha un po’ deluso. Forse ci si aspettava qualcosa di più anche da lei.

«L’anno passato è stato mediocre. So bene che il Boca deve essere protagonista. Speriamo di iniziare subito in maniera positiva e di non subire troppi infortuni. Nel prossimo semestre io voglio dimostrare di essere capace di dirigere il Boca (in cui pure ha vinto a cavallo del 2000 ben 4 campionati, 3 Libertadores, 2 Intercontinentali, ndr) e i giovani di meritare questa maglia».

 Le servirebbe Burdisso come rinforzo?

«La rosa che abbiamo ora è abbastanza completa, ricca. In un momento di crisi abbiamo investito più degli altri club. Fino a giugno siamo a posto cosi».è…]

Fonte: Gasport

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom