Rassegna Stampa

L'Inter di Thoir, come tramutare un rifinanziamento in un giacimento (di 220 milioni) di plusvalenze

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 12-11-2015 - Ore 15:38

|
L'Inter di Thoir, come tramutare un rifinanziamento in un giacimento (di 220 milioni) di plusvalenze

Come ristrutturare 230 milioni di debiti e far emergere proventi straordinari per quasi 220 milioni in soli due anni? Il problema, posto così, sembrerebbe insolubile. Eppure l'amministrazione nerazzurra di Erick Thohir ci è riuscita. Una magia che fa impallidire d'un colpo il ricordo di quei dirigenti che nel corso degli anni Duemila hanno inventato diverse, e più o meno sofisticate, operazioni di ingegneria finanziaria pur di non far sprofondare i conti delle proprie società. Ma come ha potuto il presidente indonesiano dell'Inter compiere quest'impresa? Per capirlo occorre riguardare tutto al ralenty, in una sorta di moviola giuridico-finanziaria. Bisogna riportare la macchina da presa al dicembre 2005. Finita l'epoca d'oro delle super plusvalenze, il Calcio italiano Spa si è finanziato con le cessioni dei marchi. In pratica, il brand veniva venduto a una società collegata al club calcistico e... di Marco Bellinazzo - Il Sole 24 Ore - leggi su http://24o.it/Gwtj1N

Fonte: Marco Bellinazzo- Il Sole 24 ore

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom