Rassegna Stampa

L'ira di Spalletti: "Tutti a Trigoria". Ecco El Shaarawy e Gervinho saluta

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 26-01-2016 - Ore 08:08

|
L'ira di Spalletti:

LA REPUBBLICA - FERRAZZA - Era arrabbiatissimo con i giocatori nel post partita, Spalletti, e ha continuato ad esserlo anche ieri. Per questo motivo non ha concesso la solita giornata di riposo ai suoi, imponendo un allenamento la mattina dopo la sconfitta contro la Juventus. E pause dai lavori non ce ne saranno fino al turno infrasettimanale di martedì prossimo, a Sassuolo, passando per l’impegno di sabato sera, all’Olimpico, contro il Frosinone.Troppe cose da sistemare e troppo arretrato da recuperare. L’obiettivo del tecnico è il raggiungimento di almeno quattro punti, tra le due gare, ambizione minima per una squadra che ha una necessità vitale di punti in classifica. Ha ieri salutato tutti, Gervinho, mentre è sbarcato in serata El Sharaawy. Un avvicendamento che veniva dato per scontato nelle ultime ore, con lo stesso Spalletti e la dirigenza sinceri nell’ammettere le due situazioni. L’attaccante ivoriano lascia la Roma dopo due anni e mezzo, tra alti e bassi, per trasferirsi al club cinese, Hebei Fortune. Nelle casse del club giallorosso entreranno tra i 15 e i 18 milioni, mentre il giocatore andrà a percepire un ingaggio faraonico. Proprio mentre un faraone ha invece fatto il viaggio di arrivo nella serata di ieri: El Sharaawy è sbarcato a Fiumicino all’ora di cena, con un entusiasmo testimoniato dai tanti sorrisi con i quali ha cominciato la sua nuova avventura. «La Roma è una grande occasione - le parole dell’attaccante a Sky - sono contento, voglio mettermi subito al lavoro per dare una mano. È emozionante tornare in Italia. Ora, però, c’è poco da parlare: bisogna fare bene per essere a disposizione del mister». E a disposizione, El Sharaawy, lo sarà già oggi, dopo aver effettuato le visite mediche. Resta un altro esterno da portare a Trigoria, visto che sono partiti due come Iturbe e Gervinho.Dovrebbe essere Perotti, anche se, in attesa di certezze, Spalletti ha bloccato Verde in procinto di trasferirsi al Pescara. In difesa, torna d’attualità Juan Jesus, dell’Inter, con i giallorossi che potrebbero mettere sul piatto della bilancia il riscatto di Ljajic.

Fonte: La Repubblica

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom