Rassegna Stampa

L’Uefa convoca Lazio e Sampdoria, adesso la licenza può essere a rischio

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 12-06-2015 - Ore 09:56

|
L’Uefa convoca Lazio e Sampdoria, adesso la licenza può essere a rischio

LA REPUBBLICA - ZAINO - Si chiama verifica di secondo grado. E’ un passo successivo rispetto a quanto già fatto direttamente dalla Figc (nel famoso procedimento che ha interessato il Genoa e la sua licenza negata) e che nasce dalla Uefa. L’organismo europeo, ricevuto dalle varie federazioni l’elenco delle squadre aventi diritto, le sottopone ad un ulteriore vaglio, per vedere se rispondono a tutti i requisiti richiesti. Fra i club che fanno parte della lista italiana ci sono anche Lazio (preliminari di Champions) e Sampdoria (preliminari di Europa League) ed è su queste due che l’Uefa ha predisposto unsupplemento di verifica, avendo ricevuto in tempi recenti (la Sampdoria) una penalizzazione in classifica (un punto) dovuta ad un patteggiamento per responsabilità oggettiva in uno dei vari scandali sul calcio scommesse o perché ( la Lazio) tuttora ha un procedimento in corso, nato dall’inchiesta penale di Cremona sulle gare dei biancocelesti con Genoa e Lecce.

Un’interpretazione del regolamento i due club non potrebbero partecipare alle coppe europee, cosa però (ed è da sempre stata la tesi portata avanti dalla Sampdoria) non verificatasi l’anno scorso, quando al Torino (identica situazione dei blucerchiati, multa di uguale entità, 30 mila euro, e un punto di penalizzazione) fu accordato regolare permesso per partecipare all’Europa League.

Stando così le cose, visto che il precedente per la società del presidente Ferrero fa giurisprudenza, la Sampdoria non dovrebbe temere nulla, ma l’Uefa ha deciso comunque di voler approfondire la questione e la prossima settimana convocherà a Nyon i due club italiani. Sul fronte del mercato intanto si registra l’attivismo senza confine del presidente Ferrero che ieri ha spiegato che se Silvio Berlusconi vuole Eder, dovrà scucire tredici milioni e mezzo. «Non di meno altrimenti c’è il rischio che mia moglie mi lasci ». Abbandonata la pista Pazzini («Costa troppo») Ferrero, in tour per presentare la sua autobiografia, sembra però tornare alla carica per Cassano. E vi sarebbero già stati i primi contatti con il suo agente.

Fonte: LA REPUBBLICA - ZAINO

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom