Rassegna Stampa

L’ultimo valzer dei centravanti

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 02-09-2013 - Ore 09:59

|
L’ultimo valzer dei centravanti

I fuochi d’artificio sono un’altra cosa. Ma il valzer di attaccanti che sta prendendo corpo a poche ore dalla chiusura del mercato (stasera alle 23) potrebbe piazzare esodati e scontenti, mettendo tutti d’accordo. 

IL TRIO –  Borriello, Quagliarella e Gilardino i diretti interessati. I telefoni sono bollenti. Società e procuratori parlano. Trattano. Il puzzle è complesso. Ma potrebbe incastrarsi. Ieri a Genova l’amministratore delegato della Juve, Beppe Marotta, ha incontrato l’avvocato Bozzo, manager di Gilardino e Quagliarella. L’idea è quella di riportare Borriello in Liguria, girare il bomber di Castellammare di Stabia in Italia (Roma o, Lazio, che è disposta a pagare mentre i giallorossi lo vogliono in prestito) o Inghilterra e far vestire bianconero a Gilardino (piace pure all’Inter), che diverse volte in passato l’ha sfiorato. Il tempo stringe. La notte potrebbe portare consiglio. Servirà il gradimento di tutti, soprattutto dei bomber coinvolti in questo maxi-scambio. Il tutto dovrebbe concretizzarsi senza cacciare un euro. Non male in momenti di austerity. 

CONTE –  Conte vuole di più. Un esterno sinistro per far rifiatare Asamoah. Marotta e Paratici sono vigili. Lavorano. Non compreranno per il gusto di prendere un giocatore. Se capita l’occasione compatibilmente con il bilancio e le esigenze tecnico-tattiche allora si farà. I nomi sono i soliti. Zuniga difficilissimo (dovrebbe rinnovare con il Napoli o al massimo arriverà a parametro zero a giugno del 2014), come Kolarov: il Manchester City non lo molla. Biabiany l’opzione più concreta, ma gioca a destra e non servirebbe per dare il cambio ad Asamoah. Occhio a Basta.

Infine Marquinho. Il brasiliano costa poco (3/4 milioni). Ma non convince più di tanto. Appunto. L’imperativo categorico è migliorare. Nani resta il sogno. Era successo già con Carlito’s Tevez, il bookmaker irlandese Paddy Power sta già pagando le scommesse sul trasferimento del portoghese a Torino. Il mistero continua. L’arcano però sarà sciolto quanto prima. Per Nainggolan l’appuntamento è stato rinviato a data da destinarsi. Gennaio o giugno. Intanto Marotta e Paratici si contendono con l’Inter pure Kempf, difensore talentuoso dell’Eintracht Francoforte, seguito con grande interesse dal Borussia Dortmund. Scambio di comproprietà con il Sassuolo, che prende Marrone e cede il talentuoso Berardi (resterà agli ordini di Di Francesco). Per l’attacco si pensa ad uno fra Hernandez e Floro Flores.


A caccia di rinforzi pure Napoli e Inter. Benitez ha chiesto un difensore. I candidati principali sono Martin Skrtel del Liverpool e Adil Rami del Valencia, ma a quanto pare potrebbe esserci un colpo a sorpresa: si parla di un ritorno di fiamma per Domenico Criscito, che ha sfiorato l’azzurro due anni fa. Uno fra Gonalons e Obi Mikel la ciliegina sulla torta.
Capitolo Inter: Se parte Pereira arriva Marquinho dalla Roma, conteso pure dalla Juve. A centrocampo Mazzarri vorrebbe un giocatore di quantità da piazzare davanti alla difesa: Wellington e Fernando i candidati a vestire nerazzurro. Eppur si muove altrove. Barrientos si trasferirà in Qatar, all’Al-Jaish. Il Catania incasserà 6 milioni. Il Parma ha ufficializzato Gargano e potrebbe liberare Valdes con destinazione Torino, sempre a caccia di un portiere (Pegolo, Bardi o Avramov) e di un esterno sinistro. I ducali hanno ingaggiato dal Le Mans anche il difensore Mory Konè, classe 1994. Colpo del Bologna che ha messo le mani su Cristaldo, attaccante argentino che arriva dal Metalist: prestito oneroso con diritto di riscatto a 5 milioni. Si tratta pure Maicosuel. Fatta per Bjarnason alla Sampdoria (1 milione al Pescara più 200 mila euro di bonus) e Petagna (in prestito). Infine Viviano è volato in Inghilterra. Si è accordato con l’Arsenal. 

Fonte: (Il Messaggero – L.Pasquaretta)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom