Rassegna Stampa

La capolista col fiato sul collo della concorrente più qualificata

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 28-11-2016 - Ore 09:59

|
La capolista col fiato sul collo della concorrente più qualificata

IL TEMPO - GIUBILO - Paga un prezzo pesante, la Juventus, alle fatiche dell’impresa europea di Siviglia. Nella Marassi genoana, già avara per tutti, prende tre gol in mezzora: stavolta il nuovo gioiello di Pjanic su punizione serve soltanto ad alleggerire un passivo severissimo. Non perde una battuta l’Atalanta, che prosegue la sua impressionante marcia trionfale, culminata con l’ottava vittoria conquistata nelle ultime nove partite, in attesa del big match del prossimo turno proprio contro la Juventus. Si avvicinano alla vetta anche il Milan e la Lazio, quest’ultima senza soffrire a Palermo all’ora di pranzo, con Milinkovic Savic grande protagonista. Una striscia positiva di nove partite è il biglietto da visita che può vantare Simone Inzaghi in attesa del derby contro la Roma.

Che ha chiuso il programma domenicale in una partita in cui i primi dieci minuti hanno dato l’illusione di potersi riprendere agevolmente il secondo posto. La doppietta di Dzeko, sempre più tiratore scelto del campionato, indirizza il match nella direzione prevista dal pronostico. Poi, l’immancabile calo di concentrazione regala numerose iniziative agli abruzzesi, che tornano in corsa e agitano fantasmi fin troppo familiari ai tifosi giallorossi. Tanta sofferenza, ancora una volta, per condurre in porto una partita nella quale la Roma i problemi se li è creati. Adesso la Juventus sente sul collo il fiato dell’avversaria più temuta e qualificata. Stasera ultimi avanzi di spezzatino, con due partite nelle quali il solo Napoli coltiva ancora qualche ambizioni di alto livello.

Fonte: Il Tempo - Giubilo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom