Rassegna Stampa

La ''celeste'' beffa del City a Formello

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 12-12-2014 - Ore 07:53

|
La ''celeste'' beffa del City a Formello

Stavolta noi romanisti dobbiamo abbozzare. E se già è uno shock anafilattico essere buttati fuori così dalla Champions, la beffa accessoria è intollerabile. Siamo stati eliminati da una squadra con le maglie celesti, che prima e dopo la sfida si è allenata a Formello, dove l’ex aquilotto Kolarov ha fatto gli onori di casa. È come in una allucinazione da peyote, un «torcibudella» che non passa neanche con un litro di Maalox. Non bastava essere accompagnati all’uscita del gran ballo d’Europa, ci si son messi pure i dettagli satanici, la psicosi cromatica, il genius loci dispettoso del campo laziale.

È una vita che ci immalinconiamo quando le squadre inglesi si prensentano all’Olimpico (unica gioia nel 2008: battemmo il Chelsea), e certi traumi restano. C’è ancora chi gira per Roma con la bandiera giallorossa di trent’anni fa, gli abiti cenciosi, lo sguardo vacuo, un balbettio per chiederti come è finita col Liverpool. Ora il City. Con tutta la gamma disponibile delle divise moderne, avessero almeno scelto un colore neutro. Che so, giallo bile, nero lutto, verde influenza. Quel tono di celeste ammazza.

Fonte: IL TEMPO - MANNUCCI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom