Rassegna Stampa

La Champions dei giovani

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 18-04-2014 - Ore 07:31

|
La Champions dei giovani

Preparano le valigie. Come i «grandi». Sarà Champions anche per i ragazzi di Alberto De Rossi. In attesa dei tre punti che decreteranno l’aritmetica seconda posizione della Roma di Garcia e quindi l’accesso diretto in Champions League, la Primavera giallorossa si prepara a un emozionante debutto europeo. 

Nonostante la terza posizione nella Regular Season, e quindi la necessità di dover affrontare i play-off per accedere alla fase finale del campionato, i baby giallorossi hanno ormai la certezza parteciperanno alla Uefa Youth League, la massima competizione continentale per le squadre di club Under 19 inaugurata quest’anno.

Una vetrina importante per i giovani, che indipendentemente dai loro risultati si ritroveranno ad affrontare un’esperienza internazionale. Di Mariano, Ferri, Vestenicky, Pellegrini, Zonfrilli e gli altri (fino alla classe ’96), saranno protagonisti nei campi di tutta Europa, a prescindere dalla vittoria o meno dello scudetto.

La stessa Lazio, prima nel proprio girone, è fuori nonostante il buon campionato disputato fino ad oggi perché l’accesso al torneo lo decidono i risultati della prima squadra. Dopo la prossima stagione, la Uefa potrebbe apportare delle modifiche al format e dare un pass alla formazione vincitrice del campionato Primavera anche se quest’ultima non dovesse essere rappresentata dalla squadra «maggiore» in Europa.

Per adesso, le 32 squadre che parteciperanno alla Champions League, danno in automatico l’accesso alle 32 selezioni Primavera. Secondo questo criterio, l’Italia avrà sicuramente Juventus e Roma al via, più un’eventuale terzo club nel caso in cui il Napoli riuscisse a passare i turni preliminari e ad accedere ai gironi.

L’Uefa ha studiato questo format per contenere i costi. Infatti, le selezioni giovanili nelle tre trasferte del girone viaggiano al seguito dei «grandi» e giocano le loro partite il giorno prima dei match di Champions.

La Roma, intanto, ha già iniziato a preparare i propri ragazzi all’aria dell’Europa iscrivendo la Primavera al Nutifood Cup, un quadrangolare giocato in Vietnam. E in estate prenderà parte al Durban International Football Tournament, rassegna dedicata agli Under 19, che si svolgerà in Sudafrica dal 31 luglio al 9 agosto.

Intanto, nell’edizione 2013-2014 della Champions baby, le formazioni italiane non hanno brillato. Ad aggiudicarsi il primo titolo è stato il Barcellona, sempre all’avanguardia in fatto di giovani, che ha battuto 3-0 in finale il Benfica lunedì scorso a Nyon. Milan e Napoli sono state eliminate agli ottavi, mentre la Juventus non ha superato neanche la fase a gironi. Ci riproverà il prossimo anno. Insieme ai giovani giallorossi.

Fonte: Il Tempo (S. De Iaco)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom